Google Play Music chiude i battenti: Come trasferire la libreria musicale su Youtube Music

Google ricorda quest’oggi a tutti gli utenti, che il servizio Play Music cesserà di funzionare entro la fine dell’anno. La domanda sorge spontanea, dove finiranno i brani musicali e le raccolte acquistate? su Youtube Music ovviamente.

A partire da oggi potete già fare il trasferimento dei brani acquistati da Google Play Music a Youtube Music, ritrovandovi in quest’ultimo servizio l’intera libreria musicale. Scopriamo insieme in che modo.

Come trasferire contenuti da Google Play Musica a YouTube Music

Se fino ad oggi avete utilizzato Google Play Music per riprodurre contenuti multimediali, acquistando brani di ogni tipo, vorrete sicuramente trasferire il tutto in Youtube Music.

La procedura è molto semplice. Prima di tutto dovete recarvi su music.youtube.com/transfer, a questo punto seguire la procedura per spostare tutti i contenuti da un servizio all’altro.

Verranno spostati brani acquistati, album aggiunti, playlist personali e sottoscritte, Mi Piace, stazioni, preferenze di gusto ed altro ancora, insomma tutto quello che avete conservato fino ad oggi in Play Music. Il tempo richiesto potrebbe variare da pochi secondi, minuti oppure ore ad alcuni giorni, a seconda della quantità di contenuti da spostare.

Da Google Play Music a Youtube Music cosa cambia?

Cosa cambia dunque tra i due servizi? Google Play Music offriva la possibilità di trasferire fino a 50 mila canzoni senza pubblicità, Youtube Music invece incrementa il numero a 100 mila.

Le Playlist passano da 1000 a 5000, anche se per ora non ci è dato di sapere se la funzionalità sarà a pagamento oppure no. Google Play Music offriva musica, radio in streaming, podcast, audio e video acquistabili, supporto Google Home e Chromecast e abbonamento mensile.

A partire dalla fine dell’anno dunque Google Play Music cesserà di esistere, ma potete già da oggi fare il passaggio al nuovo servizio.

Autore Shinobi SEO WEB
Shinobi SEO WEB

Appassionato di Videogiochi, Tecnologia e Intrattenimento. Ritiene che il sapere appartenga a tutti e debba essere condiviso liberamente.  Seguimi su Facebook, Twitter, LudomediaInstagram

Nessun commento

Lascia un commento