Google Assistant: Come proteggersi dal SurfingAttack

Eravate a conoscenza del fatto che un malintenzionato può sfruttare Google Assistant per controllare il vostro terminale?

Ultimamente si parla di SurfingAttack e come suggerisce il nome stesso è attacco hacker che mira al controllo dell’assistente di Google. Come proteggersi? Presto detto!

SurfingAttack: Di cosa si tratta e come proteggersi

Il SurfingAttack come suggerisce il nome stesso, è un tipo di attacco che sfrutta l’assistente Google per installare app malevoli e svolgere altre operazioni dalla distanza, come l’apertura di un link. 

Questo tipo di attacco come spiegato da alcuni ricercatori, utilizza la propagazione delle onde guidate ad ultrasuoni attraverso materiali solidi per attaccare i sistemi a controllo vocale dalla distanza.

Non c’è dunque bisogno di essere nei paraggi, il malintenzionato può attaccare dalla distanza. Inutile dirvi che gli utenti non verranno interpellati in alcun modo, si tratta dunque di un tipo di attacco silenzioso. 

Come proteggersi dal SurfingAttack? I ricercatori consigliano di procedere come segue:

  1. Lanciate il Google Assistant
  2. Tappate sull’icona del compasso (Esplora)
  3. Tappate sul vostro avatar e poi su Impostazioni 
  4. Andate in Assistente > Dispositivi Assistente  e disattivate Risultati personali nella schermata di blocco.

I dispositivi che possono essere attaccati da questo nuovo metodo sono i seguenti:

  • Google Pixel 
  • Google Pixel 2 
  • Google Pixel 3 
  • Motorola Moto G5 
  • Motorola Moto Z4 
  • Xiaomi Mi 5 
  • Xiaomi Mi 8 
  • Xiaomi Mi 8 Lite 
  • HONOR View 10 
  • iPhone 5 
  • iPhone 5s 
  • iPhone 6 Plus 
  • iPhone X
Autore Shinobi SEO WEB
Shinobi SEO WEB

Appassionato di Videogiochi, Tecnologia e Intrattenimento. Ritiene che il sapere appartenga a tutti e debba essere condiviso liberamente.  Seguimi su Facebook, Twitter, LudomediaInstagram

Nessun commento

Lascia un commento