HomeTutorial Android (Guide)Google Drive: Come attivare la Modalità Scura o Notte

Google Drive: Come attivare la Modalità Scura o Notte

Google di recente sta aggiornando le sue app introducendo la tanto richiesta Modalità Scura o Modalità Notte, dopo Youtube è il turno di Google Drive e prossimamente arriverà in Google Keep e si spera anche Gmail e Play Store.

Quest’oggi vogliamo spiegarvi come fare per attivare la Modalità Notte o Scura in Google Drive (disponibile dalla versione 2.19 dell’applicazione). 

Come attivare la Modalità Notte in Google Drive

Se avete aggiornato l’applicazione alla versione 2.19 e Android 9.0 Pie per attivare la Modalità Notte in Google Drive vi sono 2 modi:

  • Attivando il risparmio energetico
  • Attivando la Modalità Notte dalle Opzioni Sviluppatore

Se non volete usufruire della prima opzione, procedete come segue:

  1. Recatevi nelle Impostazioni del vostro dispositivo
  2. Tappate su Informazioni sul telefono
  3. Tappate su Informazioni software
  4. Tappate 7 volte su Versione build 
  5. Tappate su Opzioni Sviluppatore (apparso nelle Impostazioni)
  6. Tappate su Modalità Notturna
  7. Selezionate Sempre 

A questo punto tornando in Google Drive dovreste avere la Modalità Notte attiva, se ciò non avviene dovrete attendere la fine degli aggiornamenti (lato server) da parte di Google. La nuova versione di Google Drive introduce anche le seguenti novità:

  • Nuovo menu a schede nella parte inferiore
  • Nuova interfaccia più bianca (come Gmail)
  • Suggerimenti dati dal machine learning
  • Possibilità di consultare anteprime veloci dei vari contenuti
  • Scansione documentale migliorata
  • Possibilità di modificare il documento e rinominarlo durante il salvataggio
  • Integrazione di DocuSign, il quale consente di firmare e salvare i documenti 
Autore Shinobi SEO WEB
Shinobi SEO WEB

Appassionato di Videogiochi, Tecnologia e Intrattenimento. Ritiene che il sapere appartenga a tutti e debba essere condiviso liberamente.  Seguimi su Facebook, Twitter, Ludomedia, Instagram, Twitch, Youtube e Mixer

Nessun commento

Lascia un commento