Android M Preview 2: Guida al ROOT

Se avete installato Android M Preview 2 tramite la nostra guida e volete abilitare i permessi di ROOT, allora non vi resta che proseguire con la lettura di questo articolo.

android-m

Permessi di ROOT su Android M Preview 2? Ecco come!

Sulla rete esistono numerosi metodi per abilitare i permessi di ROOT ma alcuni di essi risultano inefficaci e per qualche strano motivo causano problemi al vostro smartphone, mandando in LOOP la recovery, cancellando il sistema precedentemente installato e cosi via dicendo. Dopo un test durato un’intera giornata, vogliamo condividere con voi una guida su come abilitare il ROOT sui Nexus con Android M 2.

Materiale richiesto:

Prima di proseguire ci teniamo a sottolineare che coloro che decideranno di abilitare il ROOT, non potranno più aggiornare il proprio OS via OTA, il che significa che nel caso in cui Google rilasciasse Android M3 dovrete necessariamente cancellare tutto a meno che togliate il Kernel e il Root da voi installati!

La prima cosa da fare è installare Android M tramite la seguente guida:

  1. Installate Android SDK sul vostro PC
  2. Estraete il firmware scaricato per due volte e copiate il tutto in android-platform presente in Android SDK
  3. Spegnete lo smartphone e accendetelo in modalità Bootloader (Power + Volume Giu)
  4. Installate i driver ADB manualmente
  5. Sbloccate il bootloader recandovi nella cartella android-platform via CMD (prompt dei comandi) e digitate fastboot oem unlock
  6. Cliccate due volte sul file flash-all.bat per avviare il processo
  7. Non appena ricevete degli errori e vi verrà chiesto di premere un tasto per continuare digitate i seguenti comandi
  • fastboot flash boot boot.img
  • fastboot flash system system.img
  • fastboot flash recovery recovery.img
  • fastboot flash userdata usderdata.img
  • fastboot flash cache cache.img

Cosi facendo installerete Android M preview 2 sul vostro dispositivo. Prima di lanciarlo, flashate la recovery twrp-2.8.7.1-hammerhead con il comando fastboot flash recovery  recovery twrp-2.8.7.1-hammerhead.img (ovviamente dovete copiare la recovery in Android platform). Un volta installata tale recovery potete anche bloccare il bootloader con il comando fastboot oem lock

Abilitare i permessi di ROOT

  • Avviate lo smartphone dopo aver flashato la recovery e attendete (potrebbe richiedere molti minuti)
  • Una volta configurato lo smartphone, collegatelo ad un PC via USB ed abilitate il trasferimento dati
  • Copiate nella ROOT (directory principale) il SuperSU e il Kernel Despair
  • Riavviate in modalità Recovery
  • Installate il Kernel Desparie e il SuperSU
  • Effettuate il Dalvik Cache e riavviate

Congratulazioni, avete Android M Preview 2 con ROOT!

Post precedente

Scoperti e rimossi dei giochi pericolosi dal Play Store

Next Post
Huawei MediaPad M2

Huawei MediaPad M2 arriverà in Italia da settembre

Articoli correlati