One Plus One: Guida al MULTIROM

OnePlus-One

Se possedete il One Plus One e volete avere più di una ROM su di esso, allora siete nel posto giusto perchè oggi vi guideremo passo passo nell’installazione di più ROM grazie ad un tool chiamato Multi ROM.

Definizione e Requisiti

Il Multi Rom è una mod multi boot per One Plus One che permette di avviare più ROM sullo smartphone, proprio come accade su PC. Il Multi ROM può fare il boot sia dalla memoria del dispositivo che da USB attraverso una connessione OTG. All’accensione del dispositivo comparirà un boot manager con i vari sistemi operativi o meglio dire ROM, spetterà all’utente decidere quale avviare.

Requisiti

  • Bootloader sbloccato
  • Root attivo
  • Custom Recovery
  • Una ROM AOSP

Guida all’installazione

  • Download AK Kernel
  • Download MultiROM
  • Download Recovery modificata

AK Kernel Features

  • Compiled with Toolchain 4.7.4 A15 Optimized
  • Linux 3.4.10
  • -O3 Optimized
  • Latest CM11 Bacon patches
  • Universal Kernel Control Support
  • Synapse Enabled
  • Freqs Table: 268Mhz <-> 2880Mhz
  • XZ Kernel Compression
  • Deadline, Row, Cfq Optimized
  • Disabled IO Stats
  • Slim Governor
  • Conservative Gpu Governor
  • KCAL Control
  • Voltage Control
  • Sound Control
  • Cpuboost Enabled
  • Mpd Hotplug
  • Intelli Hotplug
  • Aes and Sha1 Optimized
  • Fast Charge
  • Kexec Hardboot – Multirom
  • Ntfs Support

Installare il Kernel

  1. Copiate il Kernel nella ROOT del vostro smartphone
  2. Scollegate il dispositivo dal PC
  3. Riavviate lo smartphone in modalità recovery
  4. Effettuare i vari wipe
  5. Tappate su Install zip from sd card > choose zip from sd card
  6. Tappate sul Kernel e date conferma

Abilitare il ROOT

  1. Scaricate UPDATE-SuperSU-v2.01.zip e copiatelo nella ROOT del vostro smartphone
  2. Riavviate in modalità recovery
  3. Tappate su Install zip from sd card > choose zip from sd card
  4. Tappate sul Kernel e date conferma
  5. Riavviate lo smartphone ed avviate successivamente l’App ROOT
  6. Deselezionare la voce “rispettare le impostazioni di root CyanogenMod

Sbloccare il bootloader

  1. Attivare la modalità debug usb dalle impostazioni
  2. Collegare lo smartphone al PC ed installare eventuali driver in modalità ADB
  3. Aprite il prompt dei comandi DOS
  4. Digitate adb reboot bootloader
  5. Aspettate che si riavvi in modalità fastboot
  6. Digitate fastboot oem unlock

Installare la Recovery

  1. Scaricate da QUI l’ultima versione della recovery in formato .img
  2. Abilitate la modalità Debug USB nello smartphone
  3. Dal prompt dei comandi digitate adb reboot bootloader
  4. Al riavvio dello smartphone digitate fastboot flash recovery nomerecovery.img

Una volta installati i file scaricati precedentemente, per installare una seconda ROM vi basterà fleshare lo zip della ROM andando in recovery > advanced > multirom > add rom e selezionare il file della ROM da installare.

Post precedente
Nexus 5: di nuovo da Gli Stockisti a 279 euro nella colorazione rosso

Nexus 5: di nuovo da Gli Stockisti a 279 euro nella colorazione rosso

Next Post
Motorola XT1063: smartphone di fascia media con schermo da 5 pollici in arrivo

Motorola XT1063: smartphone di fascia media con schermo da 5 pollici in arrivo

Articoli correlati