CyanogenMod 10.1: arrivano i Pie Controls in stile Paranoid Android

Carissimi fans, sono felice di informarvi che una nuova chicca Hi Tech attende il vostro download & flash istantaneo, pronta a deliziarvi con una mitica, accurata, testata e strabiliante marcia in più dedicata alla vostra prestante seppur comune esperienza mobile. Dopo esser passati dalla recensione delle prime indiscrezioni riguardanti un nuovo tool per portare i titoli gaming a tripla A anche su piattaforma mobile, alla recensione dei nuovi risultati dei test benchmark vantati dal mitico Sony Xperia Tablet Z, torniamo al reparto modding, vista l’implementazione fatta dal celebre team CyanogenMod sulla sua nuova mitica ROM.

Come anticipatovi già dal titolo, infatti, sembra proprio che il team CyanogenMod abbia imparato la lezione dal dominio della Paranoid Android, visto che proprio da tale progetto prende vita una nuova super chicca capace di regalarci una intensa e prestante marcia in più, specialmente a tutti coloro che utilizzato un terminale appartenente alla prestigiosa “Pure Google Experience” e che tanto odiano il fatto che tali concentrati di tecnologia abbiano una parte del display completamente castrata per aver portato i tasti fisici all’interno del display stesso.

Pie

Tramite l’adozione dei mitici Pie Controls, caratteristici sin dalla nascita del progetto rivale denominato Paranoid Android, la nuova CyanogenMod 10.1 sarà lieta di deliziarci con una chicca non da poco, andando dunque ad implementare tale features in una delle ROM più ottimizzate, leggere e performanti in assoluto.

In questo modo, la CyanogenMod 10.1 andrà a portare i celebri ed invidiati Pie Controls anche in terminali non appartenenti all’elite Nexus, regalando loro un’assaggio di prestazioni ed ottimizzazioni senza precedenti.

Già dalle prossime nightly della CM 10.1, dunque, verrà implementato il nuovo sistema di controllo e per questo si dovrà ringraziare Jens Doll, lo sviluppatore che si è fatto carico del fantastico update, riscrivendo completamente il codice ed implementandolo nell’interfaccia delle celebre ROM, aggiungendo persino qualche nuova piccola funzione. Non ci resta che pazientare l’arrivo della prima ROM con tali features, stay tuned!

Post precedente

Sony Xperia Tablet Z: pubblicati i primi interessanti risultati dei test Benchmark

Next Post

CucinareFacile: l’enciclopedia dei peccati di Gola appena sbarcata sul Play Store

Articoli correlati