SDS ButtonBar: Addio ai pulsanti fisici sugli smartphone?

Con il passare degli anni abbiamo assistito all’evoluzione degli smartphone, attraverso notch, fori, rimozione del Jack audio, doppio schermo, schermo flessibile e cosi via dicendo, il prossimo passo potrebbe essere la totale rimozione dei pulsanti fisici, grazie alla tecnologia SDS.

Setons (nota per i sensori a ultrasuoni presenti sui bordi dell’ASUS ROG Phone II) ha presentato una tecnologia molto interessante, la quale permetterebbe la rimozione totale di tutti i pulsanti fisici sullo smartphone.

Inutile dire che ciò ridurrebbe drasticamente lo spessore dei dispositivi, ottimizzando allo stesso tempo l’utilizzo.Scopriamo insieme come funziona questa tecnologia.

 

La tecnologia SDS dice addio ai pulsanti fisici sugli smartphone

La suddetta tecnologia consente di creare pulsanti virtuali per il controllo del dispositivo, incluse le operazioni come accensione o spegnimento, volume e gesti vari.

Grazie alla presenza di 20 sensori modulari a ultrasuoni di dimensioni ridottissime e distribuiti su una barra da 1,9 pollici, è possibile svolgere qualsiasi operazione che normalmente si fa con i tasti fisici.

Lo scopo è quello di rimuovere ulteriori componenti, semplificando la progettazione e produzione degli smartphone, riducendo allo stesso tempo lo spessore. Se volete farvi un’idea del suo funzionamento non vi resta che visionare il video che vi riportiamo a seguire.

Autore Shinobi SEO WEB
Shinobi SEO WEB

Appassionato di Videogiochi, Tecnologia e Intrattenimento. Ritiene che il sapere appartenga a tutti e debba essere condiviso liberamente.  Seguimi su Facebook, Twitter, LudomediaInstagram

Nessun commento

Lascia un commento