UMi Touch: 7 motivi per preferirlo alla concorrenza

Come sappiamo, il mercato degli smartphone sta diventando sempre più affollato, soprattutto nella fascia mid-range, dove le proposte sono diventate decisamente numerose.

Per venire in nostro aiuto,  UMi ha deciso di stilare una sorta di vademecum in cui  spiega 7 motivi per cui il nuovo UMi Touch è preferibile ai terminali degli altri competitors. Andiamo ad analizzare i vari punti:

umi touch

  1. Lettore di impronte digitali posizionato frontalmente

Pur essendo posizionato posteriormente sulla grande maggioranza degli smartphone,  è più indicato posizionare il lettore di impronte digitali frontalmente, in quanto è questa la posizione naturale del nostro pollice. Inoltre, se teniamo il device poggiato su di un tavolo, l’operazione di sblocco sarà sicuramente più agevole.

2. Design premium con scocca unibody in metallo

Anche l’occhio vuole la sua parte, ed è una regola che molti produttori asiatici stanno iniziando a fare propria, in quanto non si bada più soltanto alla scheda tecnica, ma anche all’aspetto estetico. Ed il nuovo UMi Touch non fa differenza, in quanto presenta una scocca unibody in metallo, costruita con la regola del “Golden Ratio R“. Inoltre, sarà disponibile in 3 colorazioni: Silver, White e Gold.

umi touch smartphone

3. Batteria da ben 4000 mAh

L’autonomia è un fattore su cui ultimamente si sta puntando sempre di più, e proprio a tal proposito UMi ha deciso di implementare una batteria da 4000 mAh, con la quale dovrebbe essere garantito un utilizzo quotidiano all’altezza, anche se sappiamo bene che qua conterà molto anche l’ottimizzazione software.

 

4. Ottima fotocamera posteriore

Parlando di comparto fotografico, l’UMi Touch presenterà un sensore da 13 mega-pixel Sony IMX328, il quale, oltre ad essere affiancato da un doppio flash LED dual tone, supporta anche le modalità Panorama, Live 3D, GIF e Motion Tracking. Frontalmente, invece, troviamo un sensore da 5 mega-pixel Hynix Hi553 con flash LED.

5. Doppio slot SIM/SD

A bordo del device troviamo 16 GB di memoria interna. Inoltre, il supporto al dual SIM è un fattore molto presente sul mercato asiatico. Ne consegue che su UMi Touch sarà presente un apposito slot dual SIM dual stand-by, il quale potrà anche essere utilizzato come lettore micro SD, fino ad un massimo di 128 GB.
6. Android 6.0 Marshmallow e RootJoy

Si sa, quando si parla di software l’utenza è molto esigente, soprattutto in presenza di nuove release. E vista la presenza ormai consolidata di Android 6.0 Marshmallow, UMi non ha potuto esimersi dall’installarlo a bordo del terminale. Ma non solo, in quanto esso sarà da subito supportato da ROOTJOY, il tool proprietario dell’azienda per il modding, tramite il quale sarà possibile installare automaticamente 5 ROM alternative.

7. Prezzo competitivo

Per finire, l’UMi Touch sarà lanciato sul mercato ufficialmente il 20 marzo, e sarà disponibile all’acquisto ad un prezzo di circa 179 dollari, ovvero circa 162 euro al cambio attuale. Se foste interessati, il dispositivo è attualmente in fase di pre-order, ad un prezzo di circa 136 euro.

Vi ricordiamo la lista delle specifiche tecniche completa del terminale:
  • Display da 5.5 pollici con risoluzione Full HD 1920 x 1080 pixel e una densità di pixel pari a 401 PPI;
  • corpo unibody in metallo;
  • dimensioni di 154.5 x 76 x 8.8 millimetri per un peso di 190 grammi;
  • processore true octa-core MediaTek MT6753 con architettura 64 bit ARMv8-A Cortex-A53 e frequenza di clock da 1.3 GHz;
  • GPU ARM Mali-T720 MP3 da 700 MHz;
  • 3 GB di RAM LPDDR3;
  • 16 GB di memoria interna, espandibile tramite microSD;
  • fotocamera posteriore da 13 mega-pixel con sensore Sony IMX328 con doppio flash LED dual tone;
  • fotocamera anteriore da 5 mega-pixel;
  • lettore di impronte digitali frontale;
  • Wi-Fi 802.11 b/g/n Dual Band;
  • Bluetooth 4.1, Radio FM, OTG, GPS, A-GPS;
  • batteria da 4000 mAh;
  • sistema operativo Android 6.0 Marshmallow.
Post precedente

Nuovo smartphone ASUS ZenFone Max

Next Post

Prendi la patente con QUIZZO

Articoli correlati