HTC One Google Edition: il 26 giugno lo sbarco negli USA

htc_one_one_google_edition

E’ proprio Sundar Pichai – vice presidente della divisione Android di Google – che intervenendo sul palco della convention D11 organizzata da AllThingsD, conferma le indiscrezioni apparse nel Web nei giorni precedenti, annunciando ufficialmente la commercializzazione dell’HTC One Google Edition. Come ormai tutti dovremmo ben sapere, si tratta dello smartphone top di gamma dell’azienda taiwanese, ma animato con la versione pura del sistema operativo del robottino verde Android 4.2.2 Jelly Bean. Nessuna interfaccia personalizzata, dunque niente HTC Sense 5; nessuna applicazione preinstallata dal produttore. Lo smartphone HTC One Google Edition offrirà, quindi, la stessa esperienza d’uso già ben nota da colori i quali possiedono un dispositivo della linea Nexus.

htc_one_one_google_edition

L’operazione è del tutto simile a quanto descritto nelle scorse settimane sul palco del Moscone Center di San Francisco durante l’evento Google I/O 2013, quando l’azienda di Mountain View, organizzatrice dell’evento, ha presentato il Samsung Galaxy S4 Google Edition. A quanto detto da Sundar Pichai la commercializzazione dell’HTC One Google Edition prenderà il via tra qualche settimana e, più precisamente, mercoledì 26 giugno, con la vendita negli Stati Uniti attraverso lo store on line Google Play al prezzo di 599 dollari, ovvero pari a circa 460 euro. Nessuna informazione ufficiale, ne tanto meno alcuna indiscrezione, invece fino ad oggi per quanto riguarda la possibile commercializzazione del dispositivo nei negozi dell’Europa. Quel che invece resta certo è il comparto hardware del dispositivo, le cui componenti saranno le stesse già ben note per lo smartphone HTC One (del quale potete leggere la recensione completa), compreso il modulo per la connessione ai network LTE in mobilità.

L’unica differenza è rappresentata dalla memoria interna, infatti l’HTC One Google Edition commercializzato negli USA sarà disponibile solo ed  esclusivamente con 32 GB di spazio dedicato allo storage dei dati, dunque chi desidera la versione con 64 GB di memoria dovrà per forza di cose optare per quella commercializzata dal produttore taiwanese con l’interfaccia utente proprietaria HTC Sense 5. A quanto detto c’è inoltre da aggiungere che Hugo Barra, anch’esso vice presidente dalla divisione Android dell’azienda di Mountain View, nel suo intervento sul social network Google+, per quanto riguarda l’HTC One Google Edition, ha citato anche la presenza della tecnologia Beats Audio integrata nel dispositivo, che invece manca nella versione classica dello smartphone HTC One commercializzata dall’azienda taiwanese, di modo da rendere soddisfatti tutti coloro che non vogliono scendere a compromessi in termini di qualità audio nella riproduzione dei brani musicali. Resta, infine, ancora da capire come Google sceglierà di aggiornare questi terminali ogni qual volta siano disponibili nuove release del sistema operativo del robottino verde Android, anche se, con molta probabilità, il rilascio degli aggiornamenti avverrà in contemporanea ed in modo automatico così come per quelli destinati ai dispositivi della linea Nexus.

Post precedente

Sony annuncia l’Xperia M: Uno smartphone Android Dual-Core da €239

Next Post

HTC One Mini e Butterfly S entrambi con tecnologia Ultrapixel?

Articoli correlati