Sony Xperia Tablet Z: un nuovo tablet da competizione

sony_xperia_tablet_z_1

Sony, dopo aver dimostrato la sua supremazia nel mondo degli smartphone Android con il Sony Xperia Z, tenta allo stesso modo di conquistare il mercato dei tablet animati dal robottino verde. Lo fa con Xperia Tablet Z e, anche in questo caso, il risultato sembra essere stato raggiunto a pieni voti.

Il Sony Xperia Tablet Z sarà disponibile al pubblico dalla prossima metà di maggio e sarà proposto in tre versioni: la classica Wi-Fi, da 16 o 32 GB, e quella più pregiata con connettività LTE, ma con solo 16 GB di memoria integrata, che sarà comunque espandibile tramite slot microSD come sulle altre due versioni. Il tablet dovrebbe inoltre essere disponibile in due colorazioni, ovvero nera o bianca.

sony_xperia_tablet_z_9

Quest’ultima è una specifica che purtroppo passa inosservata in mezzo a tante altre qualità che il nuovo tablet offerto da Sony ci offre. Infatti, i veri punti di forza dell’Xperia Tablet Z sono il design compatto e leggero e il lussurioso schermo LED da 10,1 pollici con risoluzione Full HD+ pari a 1.920×1.200 pixel, nonché e un’eccellente qualità visiva raggiunta grazie alle tecnologie proprietaria della casa Bravia Engine 2 e Reality Display.

Insomma, se la concorrenza nel mondo dei tablet da 10 pollici è sempre più agguerrita, con l’Apple iPad e il Google Nexus 10 come prodotti attuali di riferimento, il dispositivo Sony ha comunque tutte le potenzialità per diventare un pericoloso concorrente.

Design e scocca

Il Sony Xperia Tablet Z condivide parte del nome con lo smartphone della stessa casa, il Sony Xperia Z per una ragione ben precisa, ovvero con esso ha in comune il design e l’architettura hardware e software. Già da quando lo si prende in mano per la prima volta, ci si rende subito conto dei grandissimi passi in avanti fatti da Sony nel mondo dei tablet. L’Xperia Tablet Z è sottile e leggero, con un spessore di soli 7 millimetri e un peso di soli 495 grammi, qualità che lo rendono molto comodo da usare per lunghi periodi di tempo. Solo i bordi molto squadrati potrebbero infastidire le mani di qualche utente e manca un sottile rivestimento gommato per rendere il tablet ancora più comodo e sicuro alla presa in mano.

sony_xperia_tablet_z_2

A parte questo, non restano altre critiche da poter porre su questo tablet, che risulta bellissimo anche da vedere e non possiamo far altro che complimentarci con Sony per aver creato un vero e proprio “legame di famiglia” sui propri dispositivi mobili.

Inoltre, proprio come avviene per lo smartphone della stessa famiglia, anche l’Xperia Tablet Z rispetta le specifiche di impermeabilità IP57, essendo resistente ad acqua e polvere, rendendo il tablet tranquillamente utilizzabile senza rischi in casa, per esempio in cucina, mentre si prepara una nuova pietanza seguendo le ricette sul suo display.

Display

Il Sony Xperia Tablet Z ci offre un display da 10,1 pollici Full HD+, potenziato dalla tecnologia Bravia Engine 2, presa in prestito – e riadattata – dagli schermi televisivi della stessa casa, che presenta ha molte luci e qualche ombra. Senza ombra di dubbio, però, lo schermo stupisce in positivo per la ricchezza dei dettagli e la fedeltà dei colori, nonostante il contrasto non si può dire così elevato. Insieme ad un angolo di visuale non così ampio, come rilevato, d’altronde, sullo smartphone Xperia Z, la qualità scende parecchio quando guardiamo il display tenendo il tablet molto inclinato. C’è però da ammettere che i suddetti casi, sono considerabili come casi limite, ma pur ammettendo questo, i due difetti, ovvero contrasto e angolo di visuale non molto ampio, restano.

sony_xperia_tablet_z_3

Anche per quanto riguarda l’impostazione della luminosità automatica, quest’ultima appare molto obsoleta, così come succede su tutti i dispositivi mobili Sony sia passati che presenti, meglio disabilitarla e agire manualmente, per liberare tutta la bellezza dello schermo, adattandolo alle necessità di ogni singolo utente. Infine c’è da aggiungere che lo schermo non è solo bello e dettagliato, ma anche il touch è soddisfacente per reattività e precisione delle varie gesture.

Software e interfaccia utente

Sony, pur apportando piccole modifiche all’interfaccia utente di Android 4.1.3 Jelly Bean, sistema operativo con il quale il tablet viene offerto di serie, ha equipaggiato l’Xperia Tablet Z con applicazioni utili e ben fatte per sfruttarlo in ambito multimediale, anche in quello domestico.

sony_xperia_tablet_z_4

Se le applicazioni Walkman per la musica e Album per le foto si usano con piacere e soddisfazione, l’applicazione TV Side View diventa la fedele partner all’utente del televisore Sony compatibile, infatti una volta accoppiato con il TV all’interno della stessa rete Wi-Fi, è possibile usare il tablet come un telecomando con tutte le funzioni a disposizione, consultare la guida dei programmi accedendo a contenuti correlati sul Web, o inviare in streaming i contenuti multimediali dal tablet, o da altri dispositivi integrati nella rete domestica, senza limitazione, grazie al supporto di tutti i più recenti formati e codec, tra i quali troviamo anche compresi h.264 e MPEG-4. Al momento, la funzione di controllo vocale è disponibile solo in lingua inglese, mentre il trasmettitore InfraRed integrato permette di riconoscere un televisore non griffato Sony e utilizzare comunque il tablet come telecomando universale.

sony_xperia_tablet_z_5

Fotocamera

Per coloro i quali facessero pare della cerchia di utenti che pensano sia normale e accettabile scattare foto con un tablet, costoro saranno lieti di sapere che il Sony Xperia Tablet Z è stata equipaggiato con una capace fotocamera posteriore da 8 megapixel, dotata del sensore CMOS Exmor R supportato dalla tecnologia Superior Auto, entrambi presi in prestito dallo smartphone Xperia Z, che permette di realizzare scatti di qualità soddisfacente, quantomeno da quello che ci si può aspettare da un tablet. La fotocamera frontale, invece, ci offre una risoluzione di 2,2 megapixel, anche quest’ultima con sensore Exmor R e risoluzione Full HD, ed è utilizzabile senza limitazioni sia per catturare immagini da inviare agli amici, sia per le chat video.

sony_xperia_tablet_z_6

Multimedialità e performance

L’intento di Sony è quella di integrare il nuovo tablet Xperia Tablet Z all’interno di un suo personale ecosistema multimediale e, infatti, anche come dispositivo a sé stante il tablet della Sony impressiona, sia per performance, sia in ambito video, sia audio. Dobbiamo ricordare che il tablet Xperia Tablet Z è motorizzato con processore Qualcomm SnapDragon S4 Pro quad core da 1,5 GHz, GPU Adreno 320 e, il tutto, è supportato da ben 2 GB di RAM, garantendo la piena efficacia anche per il gaming mobile di ultima generazione, ad esempio con l’ormai rinomato videogame Real Racing 3. La versione Wi-Fi di Xperia Tablet Z si muove molto bene anche nella navigazione Web e nei social network, a parte qualche bug di troppo che affligge ancora il browser Web del quale è dotato di serie, mentre con l’utilizzo di Chrome la situazione è decisamente migliore.

sony_xperia_tablet_z_8

quattro piccoli speaker, collocati ai lati in posizione strategica in modo da non essere coperti con le mani, offrono un suono pulito, privo di distorsioni anche ai volumi più alti ed alle frequenze più basse, nonché sorprendemente potente per un tablet. Il punto di forza in ambito audio è l’equalizzatore del tutto personalizzabile, che lavora in modo efficace su ogni sorgente sonora, oltre a riprodurre un effetto surround virtuale di ottima qualità.

Mentre altri tablet fanno sicuramente fatica a proporsi come dispositivi multimediali per via di lacune in un senso o nell’altro, ovvero nell’ambito video o audio, richiedendo spesso un paio di cuffie decenti per un ascolto migliore, l’Experia Tablet Z non delude su nessun aspetto, potendo contare pienamente sulle sue capacità per riprodurre musica anche all’interno di una stanza.

Autonomia e connettività

Purtroppo, come spesso succede, a prestazioni elevate corrisponde un’autonomia sotto la media e, anche nel caso di Xperia Tablet Z, la batteria ai polimeri di litio, non sostituibile, garantisce circa cinque ore di utilizzo, sfruttando il tablet come dispositivo multimediale per la riproduzione di contenuti audio e video, per giocare, o navigare sul Wb collegato ad una rete Wi-Fi.

sony_xperia_tablet_z_7

Infine il nuovo tablet di SonyXperia Tablet Z, non manca di nulla nemmeno in fatto di connettività, sensori integrati e supporto di protocolli di comunicazione ed è, infatti, stato equipaggiato con porta USB 2.0HDMI via dongle USB e con supporto MHL, Wi-Fi di classe n, Bluetooth v4.0GPS, accelerometro a tre assi, giroscopio, bussola digitale, NFC, DLNA, e reti 4G/LTE, in quest’ultimo caso parliamo del modello compatibile.

Conclusioni

Prima di dare un giudizio al tablet Xperia Tablet Z, bisogna fare un’importante premessa, sia il tablet sia lo smartphone Xperia Z, hanno più o meno le stesse caratteristiche, offrono le stesse performance e fanno le stesse cose. Per coloro i quali, quindi, non vogliono possedere uno smartphone di fascia alta, ma sono attizzati dall’idea di avere un dispositivo domestico che può essere condiviso in famiglia, grazie anche alla funzione introdotta nelle ultime versioni di Android che ci permette facilmente di creare account multipli, allora questo tablet può essere un’ottima scelta, non presentando limiti in ambito ludico e multimediale, a parte l’autonomia ridotta e lo scarso angolo di visuale del display.

sony_xperia_tablet_z_1

Speriamo che un futuro aggiornamento del firmware, così come promesso a breve per lo smartphone della stessa famiglia, agisca migliorando la gestione del risparmio energetico Stamina, che al momento funziona abbastanza bene, ma solo quando il tablet è in stand-by, nonché sulla luminosità automatica del display, così da liberare tutta la potenza e fare di questo dispositivo un vero e proprio prodotto di riferimento in un mercato sempre più agguerrito e competitivo.

Per concludere possiamo dire che il nuovo tablet di Sony, Xperia Tablet Z, sarà in vendita da metà maggio rispettivamente ai prezzi di 499, 549 e 699 euro per i modelli Wi-Fi da 16 e 32 GB, e Wi-Fi/LTE da 16 GB.

Post precedente

Blackmart Alpha : Il lato oscuro del PlayStore

Next Post

Samsung Galaxy S4 in promozione con Vodafone

Articoli correlati