Motorola & Google: binomio a lavoro su un “X Phone”

Spesso e volentieri, nel recensire tecnologie all’avanguardia, capaci di sorprendere ogni minima aspettativa del cliente tipo o del fan sfegatato di una tecnologia senza compromessi, ci imbattiamo in riflessioni e focus legati a colossi che stanno facendo la storia dell’Hi Tech, aziende produttrici pronte a a spendere infiniti capitali in una una applicazione tecnologia mai pensata prima.

Sono rare le volte che, giustamente, si sente parlare di colossi soggetti ad un triste e lento declino, forse proprio perché la loro offerta non potrebbe mai essere equiparabile a chi tiene le redini di questa splendida era progressista segnata da una sorprendente evoluzione tecnologica senza eguali.

Oggi però, un nota azienda Hi Tech, colosso di altri tempi, sembra voler lanciare un ultimo grido, nella speranza di poter regalare, per l’ultima volta, una meravigliosa esperienza mobile ai suoi vecchi fans. Come recita il titolo, il noto marchio alato, il buon vecchio Motorola, sembra aver preso la rincorsa per un lancio davvero molto interessante.

Secondo le ultime indiscrezioni, infatti, sembra proprio che tale azienda produttrice, in un binomio “forzato” con colui che l’ha acquistata e l’ha fatta sua, il famoso leader informatico mondiale nonché colosso di Mountain View Google, sia a lavoro per ricreare l’X Phone.

Purtroppo sul web filtrano informazioni diverse e molto contrastanti. Qualcuno pensa già al prossimo smartphone Nexus, terminale che potrebbe rientrare dunque nella pluri premiata e pluri invidiata elite Android “Pure Google Experience”, altri invece pensano all’ultimo device prodotto dal team Motorola, terminale che andrebbe a deliziare, per l’ultima volta, la voglia di mobile di un fans fedele all’esperienza e la qualità firmata Motorola.

Tra i vari rumors su cui galleggia questo progetto Hi Tech segreto, la casa alata sembrerebbe focalizzata sull’adozione di schermi pieghevoli e materiali ceramici con un fine ultimo di realizzare un dispositivo dotato di un’elevatissima resistenza alle sollecitazioni, in diverse forme e colori. 

Che ne pensate? Non ci resta che attendere e sperare in un tocco Google.

Post precedente

CES 2013: Samsung si prepara con un display flessibile da 5.5” a 720p

Next Post

Shadowgun DeadZone: nuovo update ricco di miglioramenti & novità

Articoli correlati