Nexus 4 : Uno smartphone introvabile e difettoso!

 

La brutte notizie non finiscono mai e questo è un dato di fatto, il Nexus 4 oltre ad essere costoso e introvabile è anche difettoso, e l’immagine riportata in alto parla chiaro!

Voi direte, se uno smartphone simile cade a terra o prende un urto, è normale che venga danneggiato in qualche modo, e invece non è questo il caso, pare che lo spacco o crepa che dir si voglia, che vedete nella parte posteriore della cover, è stata causa da un forte aumento della temperatura. Ora non sappiamo se sia solo un problema di alcune unità, perchè può capitare qualche pezzo difettoso di fabbrica, o un problema che affligge tutti i dispositivi Nexus 4 prodotti da Google.

L’utente, o per meglio dire il malcapitato che ha avuto la sfortuna di ritrovarsi questo danno su un Nexus 4 nuovo di zecca, afferma di non aver mai fatto cadere lo smartphone, la crepa è stata causa da un aumento delle temperatura dopo una sessione di utilizzo molto lunga. IL surriscaldamento del processore e della batteria ha provocato il danno. La dissipazione del calore della scocca su una superfice fredda fa proprio questo.  La medesima cosa è successa all’Optimus G di casa LG. La domanda sorge spontanea, perchè realizzare una scocca posteriore in vetro se presenta questo problema? Si è bello esteticamente e su questo non ci piove ma a resistenza non ci siamo non trovate?

Questo è solo uno dei casi conosciuti, ma potrebbero essere accaduti a numerosi altri utenti di cui ignoriamo l’esistenza. Come reagirà Google? Cambierà rotta con le nuove unità? Modificherà la parte posteriore del Nexus 4, oppure risolvere il problema del surriscaldamento? Non ci resta che attendere per scoprirlo. Nel frattempo, vi invitiamo a dire la vostra su quanto è accaduto. Avete acquistato anche voi il Nexus 4?  Avete riscontrato dei problemi?

 

Autore Shinobi SEO WEB
Shinobi SEO WEB

Appassionato di Videogiochi, Tecnologia e Intrattenimento. Ritiene che il sapere appartenga a tutti e debba essere condiviso liberamente.  Seguimi su Facebook, Twitter, Ludomedia, InstagramTwitch, Youtube e Mixer  

Nessun commento

Lascia un commento