Google lancia suggerimenti su come sviluppare apps per tablet

La famosa azienda Google ormai è immersa nel mondo dei tablet. Non solo è onnipresente con il suo sistema operativo Android, ma ormai anche la sua linea di device crea molto scalpore, in particolare il Nexus 7 e l’ipotetico tablet da 10 pollici che dovrebbe uscire fra poco tempo. Molti sviluppatori pubblicano delle applicazioni su Google Play senza assolutamente seguire delle regole e, dunque, gli utenti molto spesso, non apprezzando lo stile di queste ultime, le scartano facendo un danno anche allo store di Mountain View.

Questo disagio accade soprattutto per le applicazioni dedicate ai tablet. Google è sicuramente stanco di tale situazione, per questo motivo ha lanciato una sezione dedicata proprio agli sviluppatori. In questo portale si trovano infiniti consigli e soprattutto dei precisi step da seguire prima e durante la pubblicazione in Google Play. Vediamo insieme alcuni suggerimenti di casa Google dedicati allo sviluppo di applicazioni per tablet.

Il primo passo consiste nel testare la qualità dell’applicazione e, successivamente, bisogna ottimizzare il layout seguendo le precise dimensioni dello schermo. Durante tale spiegazione sono presenti anche delle immagini che forniranno maggiori dettagli. Bisogna usare delle icone progettate appositamente per i tablet. Fra i tanti suggerimenti, Mountain View parla anche della pubblicazione ed evidenzia che le applicazioni raggiungono maggiori download soprattutto se gli sviluppatori inseriscono in un unico profilo le varie versioni (sia per tablet che per smartphone).

Mountain View continua a dare consigli fino ad arrivare a 10 step da seguire necessariamente prima di pubblicare su Google Play.

Google, a quanto pare, vuole arricchire il proprio store, ma ha intenzione di farlo con qualità. Con tali consigli, l’azienda ha intenzione di bloccare quei titoli che non riescono a soddisfare gli utenti poiché rilasciano una pessima esperienza di navigazione. E’ molto facile sbagliare, ma con i suggerimenti di Google sicuramente gli sviluppatori potranno ideare delle applicazioni ottimizzate per tablet che riusciranno ad appagare i clienti.

Google Play ha ormai raggiunto il famoso App Store, anche se alcuni continuano ad affermare che lo store della Apple è qualitativamente superiore. Gli utenti Android hanno potuto testare lo store di Google e pochissimi ne parlano negativamente. Casa Mountain View fa bene a pigiare l’acceleratore del suo Google Play, infatti, gli store sono divenuti uno dei motivi fondamentali per il quale gli utenti scelgono un dispositivo. Basti pensare a Windows Phone che, pur essendoci degli ottimi telefoni dotati di un buon sistema operativo, vengono scartati perché il negozio virtuale non raggiunge ancora le aspettative degli utenti: ad esempio, manca ancora Instagram.

 

Autore Zenit
Zenit

Nessun commento

Lascia un commento