Ladies and gentlemen, ecco a voi il Samsung Galaxy Note 2

Come previsto, durante l’evento tenutosi a Berlino ieri, dal nome Samsung Mobile Unpacked 2012, l’azienda sudcoreana ha svelato il nuovo Samsung Galaxy Note 2. Scopriamolo insieme… Il nuovo phablet – una via di mezzo per dimensioni tra uno smartphone ed un tablet – Samsung Galaxy Note 2, che sostituirà nei prossimi mesi il suo predecessore, il Galaxy Note, introdotto lo scorso anno e venduto in meno di dodici mesi in oltre dieci milioni di esemplari, presenta diverse innovazioni.

Il Samsung Galaxy Note 2 è stato certamente il protagonista dell’evento ed è stato accolto dal pubblico con un risonante applauso. Il Samsung Galaxy Note 2 è dotato dell’ultima versione del sistema operativo Android 4.1 Jelly Bean ed ha un hardware di tutto rispetto. E’ infatti equipaggiato con un processore quad core da 1,6 Ghz, 2GB di memoria Ram, connettività 3G e 4G (LTE), display da 5,5 pollici Super AMOLED con risoluzione HD 1280×720, quindi 16:9.

Per quanto riguarda le dimensioni, il Samsung Galaxy Note 2  è spesso 9,4 millimetri e pesa 180 grammi. Rispetto al suo predecessore è leggermente più alto, considerando che il primo Galaxy Note ha uno schermo da 5,3 pollici e leggermente meno largo. Il peso, invece, è più meno rimasto lo stesso passando dai 178 grammi del suo predecessore ai 180 grammi. Il design non è cambiato di molto, ma c’è comunque un’interessante chicca da considerare, ovvero la scocca posteriore non è più plastificata, bensì di un solido metallo.

Diverse, invece, le innovazioni integrate nel software, la maggior parte legate al pennino S Pen cui è dotato di serie il dispositivo e che ha ricevuto una sostanziale revisione, infatti è più lungo e preciso rispetto alla versione precedente. Tra queste da segnalare Air View, la tecnologia che permette, avvicinando il pennino allo schermo, di avere un’anteprima del contenuto che si sta visualizzando, ad esempio se si passa su una mail verrà mostrata in una finestra pop up il suo contenuto, se si passa sulla timeline del video verranno mostrati i singoli fotogrammi. Il tutto, quindi, permette di velocizzare l’accesso ai contenuti migliorandone l’esperienza d’uso dell’utente.

Altra funzione peculiare e innovativa è Photo notes, questa permette di segnare una foto sempre con l’utilizzo della S Pen, ad esempio un tocco e la foto viene girata, sfumata, ed è possibile scrivere una nota a mano libera su ciò che la foto rappresenta. Da segnalare anche la funzioni Easy Clip, che consente invece di ritagliare porzioni di una fotografia con un solo tratto di penna e condividerli come se fosse una singola immagine.

Queste e tante altre le innovazioni proposte dall’azienda sudcoreana con il suo nuovo Samsung Galaxy Note 2, così come lasciate intuire dal video di presentazione apparso nei giorni scorsi, legate alla semplicità d’uso e sopratutto alla creatività.

Post precedente

Samsung Galaxy Player: un grande schermo a portata di mano

Next Post

Samsung Galaxy Camera: smartphone o fotocamera?

Articoli correlati