Navigazione in incognito su Google Chrome, cosa sapere

Forse non lo sai, ma su internet è possibile navigare in modalità anonima, sia dal PC che sullo smartphone. Questa modalità offre numerosi vantaggi sia quando effettui acquisti online che quando visiti siti come quelli di casinò italiani online.

La navigazione online in modalità “incognito” risulta utile per svariati motivi. Quando la si utilizza, infatti, non viene lasciata traccia delle pagine web in cui si è navigato durante quella sessione e inoltre i “cookie” e la cronologia delle pagine visitate non restano memorizzate.

Vediamo in dettaglio quando può risultare davvero interessante navigare in questa specifica modalità:

Confrontare prezzi reali

Una delle funzioni dei “cookies” è che alcune pagine rilevano quando ti sei già interessato in precedenza a un determinato prodotto e ne regolano il prezzo in base all’interesse che hai mostrato. Questa pratica è molto comune tra le pagine di prenotazione di voli e hotel. Vuoi trovare il miglior prezzo? Meglio navigare in modalità privata per non dare indizi, allora.

Utilizzare diversi account contemporaneamente

Hai più indirizzi email o due profili sui social network e vuoi gestire tutto contemporaneamente, ma il tuo browser non lo consente? Con una finestra di navigazione privata potrai accedere a più account simultaneamente.

Utilizzo condiviso di un computer

Le tue credenziali di accesso restano facilmente registrate su un computer, se utilizzi la modalità di navigazione in incognito eviti questo rischio. Se utilizzi un computer che non è il tuo, meglio navigare in incognito se non vuoi lasciare una traccia digitale che può portare a problemi in seguito.

Come navigare in modo incognito su Google Chrome, ad esempio? Basta premere la combinazione di tasto: Ctrl+Maiusc+N oppure cliccare sui tre puntini verticali che trovi alla destra della barra delle URL e selezionare “Nuova finestra di navigazione in incognito”.

A quanto pare l’aggiornamento Google Chrome 89 per smartphone avrà nuove funzionalità anche per quanto riguarda la privacy e offrirà un sistema di navigazione ancora più sofisticato.

Quando si accederà all’app di Chrome le schede di navigazione in incognito resteranno sfocate fino a che non verrà confermata l’identità dell’utente per garantire che le navigazioni private rimangano tali.

Non sarà quindi più necessario preoccuparsi di lasciare il telefono incustodito o di dover chiudere le finestre di navigazione privata. Per godere di questa funzionalità basterà attivarla dalla impostazioni di privacy di Chrome.

Esiste anche la possibilità che per simili questioni di privacy sia possibile utilizzare anche il Touch ID presente su molti dispositivi, ormai.

Ma come attivare la navigazione in incognito su browser che non sono Chrome? Vediamolo di seguito:

In Firefox: premi contemporaneamente i tasti Ctrl+Maiusc+P oppure clicca sul bottone arancione “Firefox” che si trova in alto a sinistra e seleziona la voce “Nuova finestra anonima” dal menu che compare.

In Safari: premi nello stesso momento i tasti ⌘+Maiusc+N oppure clicca FIle e “Nuova finestra privata”.

Ci auguriamo che questi consigli ti risultino utili per prenderti cura della tua sicurezza e privacy online.

Post precedente

WhatsApp: Torna la truffa del codice a 6 cifre

Next Post

Instagram annuncia le Stanze in diretta

Articoli correlati