Trovare un sito di cashback adeguato: tutti i consigli

In questo articolo vi spieghiamo cos’è e come funziona un sito di cashback, come trovarlo e consigli su come usarlo.

La pratica del cashback, che letteralmente vuol dire “denaro indietro”, è una soluzione nata più di dieci anni fa. Si sceglie un sito di cashback, ci si registra con i propri dati personali, e una volta creato il proprio account si comincia a navigare per decidere cosa comprare.

Circuiti di pagamento, banche, ma anche catene di supermercati utilizzano il cashback, e con il tempo sono nate delle vere e proprie piattaforme che aggregano numerose offerte e siti in convenzione dove poter comprare qualsiasi cosa.

Come si guadagna con il cashback

In parole povere, un sito di cashback permette di guadagnare nel momento in cui si comincia ad effettuare degli acquisti sui siti delle aziende partner. Il cashback è l’unica soluzione con la quale si guadagna facendo shopping! Tuttavia, il denaro non viene immediatamente accreditato sul proprio conto corrente: nella maggior parte dei casi, le piattaforme richiedono l’accumulo di una soglia minima.

Sono necessari, quindi, più acquisti prima che si raggiunga una certa quantità di denaro accumulata, che successivamente verrà svincolata e resa disponibile all’utente iscritto.

Non è propriamente la piattaforma a restituire una percentuale dei soldi spesi, ma i singoli partner dai quali si è effettuato l’acquisto.

L’iscrizione alle piattaforme è sempre gratuita, basterà solo creare un proprio account, scorrere la lista delle aziende convenzionate, cliccarci su e cominciare a navigare sul sito. È importante, però, che la navigazione parta sempre dal sito di cashback, nonostante l’acquisto venga poi effettuato sul sito dell’azienda convenzionata, altrimenti non si avrà diritto a nessun guadagno.

Come scegliere il sito di cashback

Ogni programma di cashback coinvolge un gran numero di aziende e siti partner appartenenti a qualsiasi settore: salute, benessere, cosmetica, compagnie aeree, hotel, abbigliamento, accessori, sport, spesa, beni primari di consumo ecc.

Ogni sito ha le sue regole e le sue percentuali di accumulo, che possono variare dal 5-10% del denaro impiegato negli acquisti, fino a superare il 20%. Alcuni siti garantiscono percentuali superiori in base al livello di fidelizzazione degli utenti.

Per i nuovi utenti, e per gli utenti che effettuano meno acquisti, è probabile che le percentuali di accumulo possano essere inferiori rispetto a quelle degli utenti che quotidianamente effettuano numerose e ingenti operazioni di acquisto.

Per accedere ai vantaggi esclusivi basterà salire di livello. È conveniente scegliere un sito di cashback che offra una vasta scelta di siti e aziende convenzionate, per puntare su un cashback maggiore.

Infatti, maggiore è la scelta offerta, maggiori saranno le possibilità che possiate compiere degli acquisti necessari e quindi accumulare cashback.

Un’offerta vasta permette di conservare le proprie abitudini di acquisto e di risparmiare mentre si fa shopping.

I criteri con i quali dovrete scegliere il sito di cashback a cui affidarvi dovranno essere proprio questi:

  1. offerta vasta dei partner, operanti in ogni settore dell’economia;
  2. le percentuali di cashback che la piattaforma consente di ottenere;
  3. la facilità di accesso e di utilizzo della piattaforma
Post precedente

Vivo X51 5G, Vivo Y70, Vivo Y20s e Vivo Y11s annunciati per l’Italia

Next Post

WhatsApp BETA si aggiorna con 2 novità

Articoli correlati