Smartphone da gaming: un settore in continua evoluzione

Android è un sistema operativo versatile e ricco di opportunità per gli sviluppatori. Il potente hardware dei telefoni top di gamma permette infatti di creare applicazioni e giochi complessi, in grado di soddisfare a pieno le esigenze degli utenti. Uno tra gli esempi più celebri è senza dubbio PlayerUnknown’s Battegrounds, battle royale approdato dapprima su PC e in seguito anche su smartphone, senza mancanze di alcun tipo.

I giocatori possono dunque lanciarsi in vere e proprie sfide di sopravvivenza con avversari provenienti da ogni parte del mondo direttamente sul loro cellulare, senza dover necessariamente accendere il computer o una console di ultima generazione. Ma questo è solo uno dei tanti esempi del caso: il potente hardware dei dispositivi top di gamma permette di compiere operazioni a dir poco impensabili fino a pochi anni prima.

Non solo applicazioni

Il mercato dei giochi su Play Store è andato incontro a un’importante crescita negli ultimi anni: questo è infatti il settore più redditizio del negozio virtuale di Google, con titoli intramontabili e new entry: oltre al già citato PUBG, spiccano i soliti Clash of Clans, Clash Royale e Candy Crush. I suddetti titoli, ovviamente, necessitano di un hardware performante per essere eseguiti al meglio, in modo da non soffrire rallentamenti, lag o altri problemi durante le sessioni di gioco. Proprio per questo motivo, sul mercato si possono trovare smartphone dedicati al gaming, con specifiche tecniche all’avanguardia.

Esempio lampante di questo trend è lo Xiaomi Black Shark 2, nuovo smartphone da gaming prodotto dal colosso cinese. Il dispositivo è dotato del potente processore Qualcomm Snapdragon 855, unito alla GPU Adreno 640, in grado di garantire ottime performance e framerate stabili anche per i giochi più pesanti. La memoria RAM varia a seconda del modello scelto, spaziando tra gli 8 e i 12 GB. Anche lo spazio a disposizione dell’utente è più che sufficiente: sono infatti disponibili due versioni, rispettivamente da 128 e 256 GB. L’ampia batteria da 4.000 mAh permette infine di godere di un’autonomia superiore alla media.

Molto interessante anche il display di Black Shark 2, sensibile alla pressione, che permette di ottenere le massime prestazioni in ogni gioco e regolare facilmente l’intensità dei comandi. Fiore all’occhiello del dispositivo è senza dubbio il sistema di raffreddamento a liquido, capace di ottimizzare le temperature dello smartphone e stabilizzarle su valori ben inferiori rispetto agli standard attuali. Black Shark 2 promette infatti di risparmiare fino a 14 gradi di calore rispetto a un normale sistema di dissipazione del calore montato su smartphone e tablet di ultima generazione. Soluzione senza dubbio utile per i giochi più esosi di risorse, come Hearthstone o Pokémon GO. 

 

Smartphone per ogni esigenza

Ma non è tutto: negli ultimi anni, i giocatori hanno diretto il loro interesse su un’ulteriore categoria: quella dei giochi online, disponibili da browser. Grazie al protocollo HTML5 è infatti possibile giocare direttamente da Chrome Mobile, Puffin o qualsiasi altro browser per smartphone, in modo del tutto immediato. I giochi presenti su Betway Casino, ad esempio, non hanno bisogno di essere scaricati e si avviano automaticamente, per un’esperienza di gioco semplice e intuitiva, soprattutto veloce grazie proprio appunto all’HTML5. Sul web si trovano tanti instant-games che non necessitano di download, dai mini-giochi di Facebook ai portali dedicati, come gioco.it.

In quest’ottica, non è da meno il Razer Phone 2, erede naturale del primo Razer Phone, migliorato sotto numerosi aspetti. Lo smartphone, presentato lo scorso ottobre, è dotato del processore Snapdragon 845, accompagnato dalla GPU Adreno 630. Queste componenti assicurano prestazioni ottimali su ogni tipologia di gioco, anche sui più recenti, senza lag e rallentamenti di sorta. Il display è senza dubbio uno dei maggiori punti di forza dello smartphone, nonché fattore di grande interesse per i gamer: Razer Phone 2 monta infatti uno schermo da 120 Hz, valore che garantisce sessioni di gioco fluide e prive di lag.

Da non sottovalutare il sistema di raffreddamento termico a camera di vapore, montato da Razer sul suo dispositivo. Questo garantisce maggiore efficienza e prestazioni elevate durante il gioco, evitando surriscaldamenti e cali di frame-rate improvvisi. Lo smartphone monta una batteria da 4.000 mAh, per un’autonomia elevata nelle sessioni di gioco prolungate. I gamer più esigenti, che decidono di dedicarsi per ore a PUBG, Clash of Clans o altri titoli strategici, troveranno dunque una valida soluzione per arginare surriscaldamenti indesiderati e un’autonomia poco longeva.

Non solo hardware…

Ovviamente, in questi casi anche il software fa la differenza. Sia lo Xiaomi Black Shark 2 che il Razer Phone 2 montano infatti un sistema operativo basato su Android e ottimizzato per il gaming. Gli smartphone offrono opzioni esclusive per personalizzare la propria esperienza secondo le relative preferenze, bloccando ad esempio le notifiche durante le sessioni di gioco o, ancora, ottimizzando le prestazioni. Razer Phone 2, inoltre, monta un sistema a LED RGB che illumina il logo presente sulla parte posteriore del dispositivo, con 16,8 milioni di colori.

 

Il prezzo di questi dispositivi non è certo adatto a tutte le tasche: d’altro canto, si tratta di prodotti destinati a un target specifico, quello dei giocatori, intenzionati a spendere qualche centinaio di euro in più per ottenere le migliori prestazioni possibili lato gaming. Razer Phone 2 è infatti disponibile al prezzo ufficiale di 849 euro su Amazon, mentre Xiaomi Black Shark 2 parte da 549 euro per la versione base.

Autore Shinobi SEO WEB
Shinobi SEO WEB

Appassionato di Videogiochi, Tecnologia e Intrattenimento. Ritiene che il sapere appartenga a tutti e debba essere condiviso liberamente.  Seguimi su Facebook, Twitter, LudomediaInstagram

Nessun commento

Lascia un commento