AndroidPlanet - Android rumors, notizie e curiosità
Rumors

Italia: con 43mln di individui connessi il betting si fa l’app

Chi succederà alla Germania campione del mondo a Brasile 2014?

Per trovare la risposta a questa domanda non dovremo attendere ancora per molto tempo. Perché fra meno di cento giorni, il 14 giugno 2018, prenderà il via la 21esima edizione del campionato mondiale di calcio riservato alle nazionali maggiori maschili.

Trentadue squadre, quattordici provenienti dall’Europa, cinque dall’America del Sud, cinque dall’Africa, cinque dall’Asia ed Oceania, tre dal Centro e Nord America, si daranno battaglia fino al 15 luglio per succedere nell’albo d’oro della competizione ai pluridecorati tedeschi.

Da segnalare gli esordi assoluti di Islanda (già ammirata in occasione dell’ultimo Europeo disputato in Francia) e Panama.

Delle compagini che in passato hanno alzato al cielo la coppa iridata mancherà solo l’Italia. Purtroppo gli azzurri non sono riusciti a superare il doppio playoff che li vedeva contrapposti alla Svezia (nazionale poi inserita nello stesso raggruppamento dei campioni del mondo in carica). E molta attesa c’è anche per i numeri che un evento del genere saprà produrre. Soprattutto, ma non solo, a livello di betting.

Perché se questo 2018 ha già messo in mostra numeri interessanti (in Italia: 2,6 miliardi di euro raccolti fra rete fisica e virtuale nei primi tre mesi dell’anno; +82,4% il saldo della spesa in scommesse online se paragoniamo marzo di quest’anno e quello del 2017, fonte Agimeg) non c’è dubbio che un palinsesto così ricco di eventi di prestigio possa non solo richiamare l’attenzione dei giocatori abituali, ma avvicinare ai siti dei principali bookmaker dei nuovi utenti.

Non a caso il rapporto Global Digital 2018 realizzato da We Are Social in collaborazione con Hootsuite afferma che il 73% della popolazione italiana è ormai connesso alla Rete. In numeri assoluti significa 43.000.000 milioni di individui. Soprattutto nel passaggio dal 2016 al 2017 questo valore ha registrato un incremento pari al 10%.

Nuovi internauti significano nuovi clienti per quegli attori che hanno fatto dell’online la loro vetrina principale. Soprattutto se consideriamo che in media ogni individuo trascorre 6 ore al giorno online; che l’88% dei 43.000.000 naviga quotidianamente e che la quasi totalità del restante 12% va in Rete almeno una volta alla settimana.

E’ anche per questo che i principali operatori nel settore del betting hanno sviluppato delle app, come quella che troviamo su scommesse.netbet.it, per giocare in sicurezza anche da smartphone oppure tramite tablet. App compatibili con i principali sistemi, iOS o android. Perché come ci ricorda sempre il rapporto Global Digital 2018 oltre l’80% della popolazione è dotata di un dispositivo mobile.

E non scordiamoci che prima del calcio d’inizio dei mondiali, previsto per il 14 giugno con Russia-Arabia Saudita, devono ancora essere chiusi i giochi riguardanti la Serie A italiana, la Coppa Italia, la Champions League e diversi altri campionati del Vecchio Continente…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *