WhatsApp: Il vostro Stato potrebbe costarvi BAN e multe salate

Come sapete su WhatsApp potete condividere Stati che siano pubblici o privati. Un uomo in Germania è stato sospeso dal servizio e condannato a pagare una multa di 750 euro per aver caricato e condiviso un video contenente svastiche ed un discorso di Adolf Hitler con odio antisemita.

WhatsApp: Lo Stato può costarvi molto

Nel caso non lo sappiate, uno Stato WhatsApp resta visibile per 24 ore, a meno che non decidiate di rimuoverlo manualmente. Nelle impostazioni come detto potete decidere se renderlo privato (il che non ha molto senso, considerando che lo vedreste solo voi) o pubblico, in alternativa è possibile scegliere i contatti ai quali mostrarlo.

WhatsApp rispetta la privacy degli utenti, di conseguenza come affermato tempo fa le conversazioni sono private lo stesso avviene per gli Stati, qualora siano impostati su privati, tuttavia la segnalazione è sempre attiva, il che significa portare alla attenzione dei responsabili della piattaforma, eventuali contenuti che violino il regolamento e non solo.

In Italia secondo l’articolo 604-bis del Codice Penale: Propaganda e istigazione a delinquere per motivi di discriminazione razziale etnica e religiosa“ sono vietati, e lo è ancor più in Germania, per cui l’uomo non solo si ritrova escluso dalla piattaforma ma costretto a pagare una multa molto salata o per meglio dire una sanzione per aver diffuso materiale antisemita.

Rita Levi Montalcini disse «Non esistono le razze, il cervello degli uomini è lo stesso. Esistono i razzisti. Bisogna vincerli con le armi della sapienza».

Per maggiori informazioni vi invitiamo a consultare il nostro articolo Come non farsi bannare su WhatsApp

Post precedente

Telegram si aggiorna con tante novità interessanti

Next Post

Come usare lo smartphone come modem

Articoli correlati