Malware: Nuova app malevola nel Play Store

Non è la prima e di certo non sarà l’ultima volta che trattiamo argomenti come i malware su Android, minacce sempre pronte a infettare smartphone e tablet, rubando credenziali e dati personali vari, resettando i dispositivi, spiando conversazioni e svolgendo altre attività fraudolenti.

E’ risaputo oramai che il Google Play Store, nonostante sia decisamente più sicuro che installare app da Sorgenti Sconosciute, è purtroppo spesso affetto da applicazioni innocue che celano al loro interno malware, spyware, trojan e virus vari, sviluppati in modo tale da passare i controlli di sicurezza, celandosi all’interno del codice delle applicazioni in modo subdolo.

Certo, Google è sempre in allerta quando si tratta di rimuovere applicazioni pericolose dallo Store, tuttavia queste riscono a mietere numerose vittime prima di essere cancellate. A seguire vogliamo parlarvi di una nuova minaccia di recente rimossa dallo Store, che potreste avere installato sul vostro dispositivo Android.

Nuova applicazione malware da disinstallare

L’applicazione contenente un potente e pericoloso malware è Fast Cleaner, sviluppata da ilzeeva4, la quale promette di risparmiare batteria e migliorare le prestazioni del dispositivo, infettando però lo stesso con un malware. L’app in questione è stata installata da oltre 50000 utenti, sopratutto coloro che dispongono di uno smartphone ben lontano dall’essere prestante.

Dite la verità, quante volte con un vecchio smartphone avete cercato nello Store applicazioni che consentono di velocizzare Android? Lo sviluppatore disonesto ha colto l’occasione al volo per creare una finta applicazione che invece di ottimizzare lo smartphone lo infetta con un malware, in grado di rubare dati bancari, quindi credenziali di accesso mediante uno spyware di messaggi di testo e notifiche varie.

A scoprire la minaccia sono stati i ricercatori di ThreatFabric, i quali hanno riportato un documento dettagliato di come agiva il malware chiamato Xenomorph (riferimento ad Alien), il cui comportamento era simile ad un suo gemello chiamato per l’appunto Alien, scoperto mesi fa. Xenomorph è sicuramente meno pericoloso di Alien ma più diffuso di Joker. Come detto l’app è stata rimossa dal Play Store, tuttavia è installabile in rete tramite le Sorgenti Sconosciute.

Se avete scaricato e installato Fast Cleaner dal Play Store e non riuscite a disinstallarla, procedete come segue:

La procedura indicata nel nostro video consente di disattivare o rimuovere i permessi di amministrazione all’applicazione malevola, in modo da disinstallarla normalmente. Spesso infatti le app malevoli non possono essere rimosse per questo motivo, portando molti a formattare o resettare lo smartphone, ma non è necessario. Naturalmente evitate di scaricare e installare app da Sorgenti Sconosciute o dal Play Store se non sono ufficiali, assicuratevi di avere un buon antivirus e antimalware installati, di non concedere permessi tanto facilmente e infine, come ultima cosa ma certo non la meno importante, di attivare il 2fa, ossia l’autenticazione a due fattori nei servizi e piattaforme che dispongono di questo tipo di accesso.

Il 2fa è un sistema che oltre a richiedere username o email e password per l’accesso necessita di un codice generato tramite Google Authenticator o inviato via SMS o email, una volta attivato. Per maggiori informazioni vi invitiamo a consultare il nostro articolo 2fa: Cos’è, come e quando si usa su Android

Post precedente

Bang & Olufsen: Le nuove Beoplay Portal portano l’eccellenza del suono ovunque

Next Post

Lenovo annuncia la disponibilità in Italia di P12 Pro e P11 5G

Articoli correlati