Google Drive: Nuovo sistema di sicurezza contro malware e spyware

Malware, spyware, trojan e virus vari sono da sempre un problema su Android, sopratutto per coloro che usano lo smartphone o tablet per lavoro. Google cerca di contrastare questo fenomeno come meglio può, implementando sistemi di sicurezza aggiornati e all’avanguardia, rivolti per lo più alla prevenzione delle infezioni piuttosto che a combatterle. Sulla base di questa introduzione oggi vogliamo parlarvi di una interessante novità in Google Drive, implementata dall’azienda di recente, scopriamo di cosa si tratta.

Google Drive: La novità per proteggere da malware e spyware

Se lavorate nel campo dell’editoria, utilizzerete sicuramente Google Drive per conservare, consultare e modificare documenti, ed è proprio attraverso il metodo in questione che virus, malware, trojan, spyware ed altre minacce hanno vita facile, infettando le vittime e diffondendosi a vista d’occhio mediante degli innocui documenti, o per lo meno all’apparenza.

In questo ultimo periodo sono molti che purtroppo sono caduti vittima di malware, virus, trojan o spyware cliccando su link malevoli presenti in documenti apparentemente innocui o all’apertura degli stessi, per questo Google ha deciso di correre ai ripari, implementando un sistema di sicurezza che permette agli utenti di sapere in anticipo se nel contenuto potrebbero celarsi eventuali pericoli,un pò come avviene nei siti sospetti e malevoli, dove è possibile imbattersi in ransomware, phishing ed altre truffe.

Con le nuove modifiche quando si apre un documento Google Drive potenzialmente sospetto o pericoloso, questi mostrerà un avviso in giallo nella parte superiore, il quale informa l’utente che potrebbero esserci delle infezioni, naturalmente non è certo ma vi sono delle buone possibilità, quindi consultare il documento poi va a vostro rischio e pericolo. Su Android la situazione virus è piuttosto delicata, dato che sono maggiori gli utenti che usano smartphone o tablet per navigare su internet, usare i social network, aprire allegati e così via dicendo.

Anche se sul Play Store esistono antivirus in grado di proteggere in parte il dispositivo, le minacce riescono comunque ad avere la meglio, come la truffa Malware su Facebook: Mi sembra di vederti in questo video o sei tu nel video, link malevoli ma che vengono inviati dai propri contatti, rendendoli dunque apparentemente inoffensivi, ma che in realtà sono ben altro. Quando si ricevono telefonate, sms, email o messaggi vari di dubbia provenienza, è sempre bene accertarsi sul contenuto prima di cliccare sui link o aprirli.

Su Android è facile infettarsi e diffondere il virus, e il malware di Facebook nè è la prova. Ricordate che anche se apparentemente non è accaduto nulla all’apertura di un link, il malware è già entrato in azione e funzione nel vostro smartphone, lavorando in background, senza dunque dare nell’occhio, ed inviando in questo caso messaggi con link ai vostri contatti, che a loro volta li apriranno fidandosi della vostra parola.

Se aprite un documento su Google Drive e vi spunta fuori quell’avviso, il consiglio è quello di non procedere con l’apertura. Lo stesso tipo di avviso avviene anche su Gmail ed altri servizi della piattaforma, l’azienda ha deciso di implementarlo su Drive a seguito dei casi di infezione che si sono verificati in quest’ultimo periodo.

Post precedente

moto g200 5G e moto g51 5G arrivano in Italia

Next Post

Malware: BRATA è tornato ed è più pericoloso che mai

Articoli correlati