Google implementa una novità per rendere sicure le vecchie versioni Android

Google annuncia l’implementazione di una funzione nelle vecchie versioni Android per renderle più sicure, sistema aggiunto in Android 11 ma disponibile prossimamente anche in tutte le altre versioni, vale a dire la revoca automatica delle autorizzazioni, la quale impedisce alle app di accedere ai dati sensibili degli utenti.

Nuovo sistema per proteggere i dati degli utenti anche su vecchie versioni Android

Con Android 11, Google ha offerto agli utenti la possibilità di tenere al sicuro i propri dati, la funzione in questione sarà disponibile fino ad Android 6.0. Secondo quanto emerso dal blog ufficiale, la funzione in questione inizierà ad essere rilasciata a partire da Dicembre 2021 su tutti i dispositivi con Google Play Services installato.

Il sistema revocherà automaticamente le autorizzazioni abilitandola come impostazioni predefinita in tutte le app (livello API 30) e versioni successive, mentre per le app con i livelli API da 23 a 29 dovrà essere abilitatà manualmente tramite le impostazioni. Grazie ad essa le app a cui l’utente non ha effettuato l’accesso da mesi non avranno più modo di accedere a posizione ed altri dati.

Google ci tiene a precisare che il sistema in questione non si applica alle app Device Administrator e pertanto non verranno revocate le autorizzazioni. Se avete un terminale con Android 6 o versioni successive dovrete attendere i primi mesi del prossimo anno.

Post precedente

Il tuo pacco è stato trattenuto: Attenti alla nuova truffa

Next Post

Google Stadia arriva su 11 nuovi dispositivi Samsung

Articoli correlati