Android 12: Annunciato il Material You

In occasione del Google I/O 2021, l’azienda ha annunciato delle importanti novità per Android 12, tra cui il Material You.

Material You è un nuovo linguaggio sviluppato per unificare tuttii dispositivi Android. I primi a supportare la novità saranno naturalmente quelli di casa Google, ossia i Pixel. Material You implementa nuovi colori,font ed un look altamente personalizzabile.

Google ha deciso che deve essere lo smartphone a seguire i gusti dell’utente, mantenendo allo stesso tempo al sicuro le informazioni, prestando maggiore attenzione a ciascun elemento, in modo che il tutto sia perfettamente visibile e leggibile, con il giusto contrasto.

Il Material You cambia le schermate di sblocc,palette di colori che si adattano allo sfondo,illuminazione della schermata di sblocco,colore dell’orologio,aspetto delle notifiche e Quick Settings più completi, i quali diventano rettangolari con tanto di testo esplicativo della funzione in uso.

Vengono implementate nuove animazioni più fluide, il tutto senza appesantire il sistema e con un occhio di riguardo ai consumi. Le notifiche si aggiornano diventando più intuitive e gradevoli da vedere, con Quick Settings più comprensivi, maggiori controlli per la smart home e Google Pay, oltre alla possibilità di consultare Google Assistant con la pressione prolungata del tasto di accensione.

Gli sviluppatori potranno beneficiare di nuovi controlli come caselle di spunta,interruttori e pulsanti vari. I widget avranno un’aspetto più arrotondato e si adatteranno automaticamente a qualsiasi launcher e schermata Home.

Con l’integrazione di nuove API e layout responsivi sarà più facile adattare i widget a smartphone,tablet e dispositivi pieghevoli. Android 12 è anche sicurezza oltre che privacy. Con il nuovo sistema operativo diventa più semplice gestire i permessi da parte delle applicazioni, scegliendo a quali dare la possibilità di accedere a microfono e fotocamera.

Con la tecnologia Private Compute Core tutte le informazioni private resteranno tali, come le registrazioni audio o risposte rapide ai messaggi.

La nuova Privacy Dashboard permette di accedere a tutte le Impostazioni dei permessi dei dati per ciascuna applicazione, oltre a mostrare quelle con accesso più frequente. Mediante due indicatori nella barra di stato è possibile sapere quando un’app sta utilizzando microfono o fotocamera.

Nei Quick Toggles troverete due toggle per bloccare l’accesso alle vostre informazioni ed avere maggiori controlli su ciò che viene condiviso. Grazie alla collaborazione con diversi produttori automobilistici è possibile trasformare lo smartphone in una chiave per auto. Le novità non finiscono qui, anche Google Fotocamera si rinnova mediante il riconoscimento di maggiori tonalità di pelle e tipologie di capelli.

Post precedente

Google Foto punta ai Ricordi e si rinnova con delle novità

Next Post
Articoli correlati