Google chiude gli studi di sviluppo di Stadia, la fine è vicina?

Google Stadia sta fallendo? Questo è quanto si vocifera in rete dopo la decisione di Google di chiudere i suoi studi di sviluppo. Quanto c’è di vero? Cosa comporta tale decisione? A seguire i dettagli.

Google Stadia: Addio ai giochi interni ed esclusivi

Ogni piattaforma necessita delle sue esclusive, per giustificare l’acquirente a optare per una piattaforma invece che un’altra. Google lanciò Stadia sfoggiando alcune esclusive e annunciandone molte altre in arrivo nel tempo.

A quanto pare l’azienda ha deciso di rivedere i propri piani, annunciando la chiusura dei suoi 2 studi di sviluppo che si occupavano proprio della creazione di giochi esclusivi per la piattaforma di Streaming. Google Stadia naviga in acque torbide? Non proprio, o almeno non attualmente.

Stadia continuerà ad accogliere i giochi prodotti da terze parti, grazie alle tante collaborazioni con Google continuerà a stringere con gli sviluppatori di giochi, investendo tempo e risorse in questo piuttosto che nello sviluppo di giochi esclusivi

Dunque a partire da oggi Google Stadia non proporrà più giochi esclusivi che non sono disponibili su altre piattaforme, ma soltanto giochi multi piattaforma come Cyberpunk 2077 per intenderci. C’è chi pensa che tale decisione porterà Google nel corso del 2021/2022 a chiudere definitivamente i battenti di Stadia, sopratutto considerando che attualmente, pur essendo nei loro primi mesi di vita, la nextgen di Sony e Microsoft la fa da padrone.

Post precedente

Malware: Attenti alla nuova minaccia che si aggira su WhatsApp

Next Post
tablet

Migliori Tablet Android – guida all’acquisto

Articoli correlati