Android 11 disponbile da oggi ma non per tutti

A partire da oggi è finalmente disponibile Android 11, tuttavia il nuovo sistema operativo non è installabile da tutti, ma per ora solo da una cerchia molto ristretta di terminali, ossia i Pixel 2, Pixel 2 XL, Pixel 3, Pixel 3 XL, Pixel 3a, Pixel 3a XL, Pixel 4, Pixel 4 XL e OnePlus 8, OnePlus 8 Pro, OPPO X2 e OPPO Reno 3.

Le novità di Android 11

Android 11 dunque esce dalla BETA e arriva nella sua versione definitiva, anche se per ora il numero di dispositivi sui quali è possibile installarlo è molto ristretto.

  • Possibilità di gestire il termostato smart, serratura smart e tutto ciò che riguarda la domotica o dispositivi smart Home
  • Riprogettazione dei controlli multimediali, con una nuova gestione degli stessi. E’ possibile scegliere dove inviare la riproduzione dei contenuti multimediali e se passare da cuffie ad altoparlanti
  • La nuova modalità wireless funzionerà con tutti gli smartphone Android 11 per Android Auto, se l’auto è copatibile. Non dovrete collegarvi fisicamente, ciò rende la connettività più immediata. Presenti funzioni come l’Accesso all’Assistente, invio dei messaggi, controllo del percorso e cosi via dicendo
  • Le app saranno impostabili manualmente in permessi. Potrete decidere a quali app dare il permesso per l’accesso a microfono, fotocamera, posizione e file multimediali, e se impostarli per sempre oppure ad ogni accesso
  • Non dovrete più attendere l’aggiornamento dell’interno sistema operativo per la correzione di problemi di sicurezza o bug
  • Funzionalità Live View, la quale permette di condividere la posizione in Google Maps
  • Nuovi suggerimenti per la tastiera ma solo sui Pixel, ciò semplifica la digitazione, offrendo suggerimenti utili con le app di messaggistica
  • Suggerimento per le app utilizzate con maggiore frequenza
  • Semplificata l’operazione di copia e incolla del tasto e contenuti vari come immagini
  • Nuovo metodo intelligente per creare cartelle, basato sulla possibilità di raggruppare le app e dare un nome contestuale al tutto in base al tipo di applicazione

Se disponete di un dispositivo compatibile, potete aggiornarlo ad Android 11.

Post precedente

Malware: Nuove app infette da rimuovere

Next Post

Huawei MatePad T 10 e T10s annunciati ufficialmente

Articoli correlati