Immuni disponibile da oggi: Attenti alla finta App

L’applicazione Immuni dovrebbe arrivare quest’oggi sia su iOS che Android, e per l’occasione è stata messa in atto l’ennesima truffa ai danni dei creduloni.

Una finta App Immuni in realtà cela un ransomware

Con l’arrivo di Immuni arrivano anche i guai per coloro che non prestando attenzione, scaricheranno ed avvieranno applicazioni FAKE contenenti in realtà dei virus.

Agid-Cert, struttura del Governo Italiano che si occupa di cybersicurezza, avvisa gli utenti che in queste ore stanno circolando delle finte email con link per scaricare l’app Immuni, ma in realtà contengono dei ransomware.

I ransomware sono tra le minacce più pericolose della rete, in quanto sono in grado di bloccare i file per poi chiedere un riscatto in bitcoin o pagamento tradizionale. Il messaggio di posta elettronica contiene un link che indirizza ad un sito simile a quello della Federazione Ordini dei Farmacisti Italiani.

Un occhio attento noterà che la lettera i è stata sostituita con la l, per cui il nome fofi diventa fofl. Presso la suddetta pagina è possibile scaricare IMMUNI.exe, il che la dice lunga essendo un eseguibile che su Android e iOS non gira, eppure cela una minaccia.

Al termine della procedura viene richiesto il pagamento di 300 euro in Bitcoin per il riscatto del proprio smartphone. Qualora riceviate la mail in questione, cestinatela automaticamente, in quanto l’app IMMUNI sarà scaricabile solo dagli store ufficiali.

Inutile dirvi che fare questo in Windows darà via libera al ransomware che bloccherà i vostri file, mentre su dispositivi Mobile potreste mettere a serio rischio privacy e sicurezza, sopratutto di carte di credito e dati bancari.

Autore Shinobi SEO WEB
Shinobi SEO WEB

Appassionato di Videogiochi, Tecnologia e Intrattenimento. Ritiene che il sapere appartenga a tutti e debba essere condiviso liberamente.  Seguimi su Facebook, Twitter, LudomediaInstagram

Nessun commento

Lascia un commento