WhatsApp: Chat a pagamento con l’ultimo aggiornamento?

Se utilizzate WhatsApp fin dagli albori, come sapete il Messenger inizialmente era a pagamento, veniva richiesta una somma molto irrisoria all’anno per utilizzarlo.

Con l’acquisizione da parte di Facebook è diventato completamente gratuito, sono molte nel corso del tempo le FAKE NEWS o truffe legate al ritorno a pagamento di WhatsApp.

Tuttavia recentemente si è diffusa sul web una nuova notizia, la quale afferma che a Giugno con l’arrivo di un corposo aggiornamento che introdurrà il supporto completo alle videochiamate di gruppo fino a 50 utenti, WhatsApp richiederà un pagamento. 

WhatsApp a pagamento a causa delle videochiamate di gruppo?

Secondo la notizia trapelata in rete nelle ultime ore, pare che WhatsApp a causa del Coronavirus, tornerà a pagamento. Si sa che nonostante siamo entrati di recente nella Fase 2, molti lavorano ancora in Smart Working, ricorrendo alle videochiamate di gruppo per interfacciarsi con i colleghi di lavoro.

Il numero elevato di persone che si collegano ogni giorno, richiede un carico non indifferente sulla rete, per questo c’è bisogno di una fonte di guadagno, delle entrate per mantenere attivo e funzionale il servizio, o almeno questo è quanto sostiene la notizia.

Inutile dirvi che si tratta dell’ennesima FAKE NEWS o bufala che dir si voglia, WhatsApp non tornerà a pagamento, verrà supportato da annunci pubblicitari in futuro, questo è veritiero ma non verrà richiesta alcuna somma di denaro nè mensile nè annuale, almeno per quanto riguarda la versione pubblica che tutti utilizzano.

Se poi in futuro Facebook deciderà di rendere WhatsApp Business completamente a pagamento, quello è un’altro discorso, ma per ora potete stare tranquilli, videochiamate o non, WhatsApp resterà GRATIS.

Autore Shinobi SEO WEB
Shinobi SEO WEB

Appassionato di Videogiochi, Tecnologia e Intrattenimento. Ritiene che il sapere appartenga a tutti e debba essere condiviso liberamente.  Seguimi su Facebook, Twitter, LudomediaInstagram

Nessun commento

Lascia un commento