Facebook sfida Zoom e Skype con Messenger Rooms

In un periodo in cui la quarantena è forzata a causa del Coronavirus, aziende, studenti e privati utilizzano applicazioni come Zoom o Skype per le videochiamate di gruppo.

Facebook ha deciso di scendere in campo proponendo la propria alternativa che prende il nome di Messenger Rooms, la quale permette alle persone di collegarsi a distanza con delle funzionalità aggiuntive. 

Messenger Rooms: Videochiamate di gruppo sul Social Network

Messenger Rooms permette di creare una stanza virtuale direttamente dal Messenger di Facebook, con la possibilità di invitare chiunque, anche chi non dispone di un account sul social network.

Non vi sono limiti di tempo e permette di ospitare fino a 50 persone. Una volta condivisa sulla bacheca, nel Gruppo o Pagine, chiunque può collegarsi alla stanza. A breve sarà possibile farlo anche con Instagram Direct, WhatsApp e Portal.

La cosa positiva è che come la concorrenza non è necessario scaricare e installare nulla, è possibile partecipare alle video conferenze anche dal Web, direttamente via browser.

Ma quali sono le reali novità rispetto la concorrenza? La presenza di sfondi a 360 gradi immersivi, i quali permettono ai partecipanti di video chiamare comodamente da casa ma avendo la sensazione di trovarsi in un’appartamento di lusso, sulla spiaggia o altrove. 

Il team di sviluppo sta lavorando per aggiungere nuovi effetti di Realtà Aumentata al fine di offrire la possibilità ad esempio ai partecipanti di celebrare un compleanno, un evento particolare o fare campeggi restando a casa.

E la privacy? Facebook garantisce la massima sicurezza e attenzione in questo ambito, garantendo che il team di sviluppo non ascolta o vede le chiamate, solo i partecipanti potranno vedersi o ascoltarsi, inoltre è possibile segnalare una Stanza o inviare un feedback in caso di problemi. 

Autore Shinobi SEO WEB
Shinobi SEO WEB

Appassionato di Videogiochi, Tecnologia e Intrattenimento. Ritiene che il sapere appartenga a tutti e debba essere condiviso liberamente.  Seguimi su Facebook, Twitter, LudomediaInstagram

Nessun commento

Lascia un commento