Malware ruba i dati di accesso di Facebook: Di cosa si tratta e come difendersi

Il suo nome è Cookiethief e come suggerisce il nome stesso si tratta di un Malware sviluppato per rubare delle credenziali di accesso, in questo caso di Facebook.

Attenti al malware Cookiethief: Account Facebook in pericolo

Il virus può rubare l’identità della vittima e quindi username e password per accedere al profilo Facebook. Cookiethief è stato definito un Trojan, è molto pericoloso e non è rilevabile facilmente dagli antivirus.

Secondo gli esperti di sicurezza di Kaspersky il virus potrebbe trovarsi anche nel firmware di uno smartphone al momento dell’acquisto.  Come funziona Cookiethief?

Il malware, trojan o virus che dir si voglia crea un server proxy sul dispositivo infetto per impersonare la posizione geografica del proprietario dell’account, ingannando Facebook, ottenendo dunque libero accesso l’account.

Come difendersi dal malware Cookiethief? Come anticipato non vi è un antivirus in grado di rivelarlo e bloccarlo al 100%, almeno allo stato attuale, tuttavia vi sono dei consigli pratici che potrebbero farvi evitare l’infezione, ossia bloccate i cookie di terze parti, cancellate spesso i cookie e usate la navigazione incognita.

Se utilizzate Google Chrome per navigare potete abilitare la modalità Anonimo come segue:

  • Tappate sui 3 puntini in alto a destra
  • Tappate su Nuova scheda in incognito 

In questo modo navigherete senza lasciare tracce, di conseguenza senza memorizzare cookie, cronologia, file e cosi via dicendo. Per quanto riguarda la cancellazione della cronologia o l’abilitazione del Non tenere traccia:

  • Tappate sui 3 puntini in alto a destra
  • Tappate su Impostazioni
  • Tappate su Privacy

Per i cookie invece dovete procedere come segue:

  • Tappate sui 3 puntini in alto a destra
  • Tappate su Impostazioni
  • Tappate su Impostazioni sito

Da qui potete abilitare o meno la posizione, i cookie, la videocamera, il microfono e cosi via dicendo.

Autore Shinobi SEO WEB
Shinobi SEO WEB

Appassionato di Videogiochi, Tecnologia e Intrattenimento. Ritiene che il sapere appartenga a tutti e debba essere condiviso liberamente.  Seguimi su Facebook, Twitter, LudomediaInstagram

Nessun commento

Lascia un commento