Coronavirus: Attenti alla bufala Audio su WhatsApp

Se usate WhatsApp vi sarà capitata almeno una volta una FAKE NEWS o bufala, tra queste ultimamente circola un file Audio che avvisa gli utenti di ben 27 nuovi casi a Roma del Coronavirus.  L’audio è stato creato da una “presunta infermiera di Roma“, la quale avverte tutti del pericolo.

Nuova bufala sul Coronavirus a ROMA

Il messaggio in questione recita:

Ciao ragazzi! Sono un’infermiera del policlinico Umberto I di Roma e volevo comunicare, voglio far girare questa notizia perché ci sono almeno 27 casi di Coronavirus che i piani alti tendono a nascondere, ma sarebbe importante che la gente sapesse per quanto mi riguarda. Diffondete il più possibile questo messaggio e fatelo girare a tutti i parenti, amici e… tutti

Il file audio è scaricabile qui ed è inutile dire che si tratta dell’ennesima bufala, per ora non ci sono così tanti casi accertati in Italia, sopratutto nella capitale, per cui potete stare tranquilli. 

Poco fa è stato anche pubblicata una sorta di smentita che recita quanto segue:

Gira una fake news audio diffusa via whatsapp da una sedicente infermiera del Policlinico Umberto I di Roma, in cui si parla di 27 casi sospetti di infezione da coronavirus. La Direzione Sanitaria smentisce tassativamente. All’Umberto I sono stati registrati solo 2 casi sospetti, dichiarati negativi dopo gli accertamenti eseguiti dallo Spallanzani. In un momento come questo in cui l’OMS ha dichiarato l’emergenza globale per la salute dei cittadini è gravissimo e da irresponsabili diffondere fake news che generano un ingiustificato allarme sociale. La Direzione Aziendale ha già provveduto a sporgere denuncia alle autorità competenti affinché siano individuarti i responsabili 

Non inoltrate il file Audio, perchè contribuite a diffondere la Fake News.

Autore Shinobi SEO WEB
Shinobi SEO WEB

Appassionato di Videogiochi, Tecnologia e Intrattenimento. Ritiene che il sapere appartenga a tutti e debba essere condiviso liberamente.  Seguimi su Facebook, Twitter, Ludomedia, InstagramTwitch, Youtube e Mixer  

Nessun commento

Lascia un commento