HomeAndroid NewsAward GoDaddy: Premiazione per imprese per 20000 euro

Award GoDaddy: Premiazione per imprese per 20000 euro

Il 22 Novembre 2019 a Milano, si terrà l’Award GoDaddy, una manifestazione che andrà a premiare le migliori imprese finalisti del Contest “Vere Imprese” con un premio che ammonta sui 20000 euro. 

Il concorso è stato lanciato dalla società GoDaddy che quest’anno andrà a premiare un’impresa (un premio per le PMI, una per le imprese individuali e una per le startup) per i tre piani di comunicazione previsti dando mondo alle vincitrici di poter promuovere la propria attività ed il proprio lavoro. Tra i 9 finalisti potrà ricevere il premio anche una startup che avrà appunto i fondi per cominciare il proprio lavoro. 

Programma dell’Evento

Durante la giornata del 22 Novembre 2019, oltre ad esserci la premiazione (verso fine serata) ci sarà una prima parte dedicata alla presentazione della Masterclass introdotta dal CEO Cosmano Lombardo e condotta poi da Marco Quadrella (dalle 15 alle 17).

Dopo un break di una mezz’ora, a partire dalle 17 si entrerà nel vivo dell’evento dove inizialmente verrà presentata la giuria composta da 6 persone che useranno il tempo a disposizione per porre ai candidati una serie di domande volte a conoscere meglio la loro attività e le loro iniziative finalizzate alla promozione del proprio lavoro. 

La giuria è composta da esperti del settore e sono: Gianluca Stamerra, Carlo Robiglio, Roberto Calculli, Duccio Vitali, Fabio Grattagliano, Mirko Pallera.

Al termine delle domande, i giurati avranno un po’ di tempo per decidere tra i finalisti e assegnare il loro premio in base a tre piani di comunicazione. Infatti per ogni tipologia verrà scelto un vincitore per arrivare a tre premi in totale e sono: 

  • Per le PMI: BLOOM,  BusForFun.com srl e Ragù
  • Per le imprese individuali:  AYANA EVENTS, Imprendo.io e Trevimage
  • Per le Startup: Negoco, Enzimix SRL e Medere

Autore Shinobi SEO WEB
Shinobi SEO WEB

Appassionato di Videogiochi, Tecnologia e Intrattenimento. Ritiene che il sapere appartenga a tutti e debba essere condiviso liberamente.  Seguimi su Facebook, Twitter, Ludomedia, InstagramTwitch, Youtube e Mixer  

Nessun commento

Lascia un commento