LE APP E L’ENTERTAINMENT: NUOVE FRONTIERE

Il mondo delle applicazioni: un nuovo modo di divertirsi

Le app hanno cambiato il modo degli italiani di stare su Internet: grazie anche alla praticità di accesso e alla fruibilità, praticamente da ogni luogo e ad ogni ora, hanno senza dubbio incentivato la costante attività degli utenti online.

Secondo una ricerca di comScore infatti, nel dicembre 2017 sono stati 38,6 milioni gli italiani che hanno effettuato una connessione al web e, tra questi, il 30 per cento ha navigato attraverso i dispositivi mobili (si tratta di una percentuale corrispondente a oltre 11 milioni di utenti, con un netto incremento dei “connessi” rispetto a quelli dell’anno precedente).

A farla da padrona sono proprio le app, che assorbono – specialmente tra la popolazione più giovane-  ben l’88 per cento dei minuti medi trascorsi dagli utenti su Internet, con una preferenza per le seguenti, perlopiù versioni “mobile” dei social network più importanti e diffusi in tutto il mondo:

 

  • Whatsapp
  • Facebook
  • YouTube
  • Google Search
  • Instagram

Non solo social: altri modi di usare le app per lo svago

Altre app, oltre a quelle menzionate, vanno per la maggiore tra gli internauti, anche in versione mobile.

Si pensi ad esempio a quelle collegate all’intrattenimento televisivo, da iPhone a Android, come Netflix, Tim Vision, Rai Play, Sky e Mediaset Play.

Ma si pensi anche a PS4 Remote Play, a dimostrazione che anche l’attività ludica è al centro degli interessi degli italiani: tra le app più scaricate, non solo in maniera gratuita, troviamo infatti anche Minecraft o F1 2016 The Game.

Non a caso molti giochi storici si stanno adeguando alla nuova versione mobile, come, ad esempio Skylanders- Ring of Heroes, che ora su Android tramite Play Store.

Per restare nel settore, anche i giochi di casinò riscuotono un buon successo, non solo in versione desktop, tanto che numerosi operatori si stanno adeguando alla rivoluzione-app in atto, con particolari promozioni di incentivo: ad esempio, i giocatori ottengono un bonus di benvenuto scaricando l’app di Snai Casino, così come possono avere giri gratis sui giochi preferiti.

Tra le altre attività predilette dagli italiani che usano il mobile troviamo quelle che connettono il mondo virtuale a quello reale, ad esempio quelle legate alla pianificazione degli eventi oppure dei viaggi, tra le quali Spotlime (un aggiornamento costante sulle iniziative in atto nelle varie città) o le versioni mobile di portali come Venere, Booking e Trivago (le quali, come i siti stessi, garantiscono un confronto di prezzi nonché la possibilità di visionare le recensioni dei clienti, e di prenotare a prezzi spesso vantaggiosi e concorrenziali).

Le nuove frontiere delle applicazioni: dalla lettura alla fotografia

Partiamo col dire che alcune app, ormai diffuse, hanno puntato sul rifacimento del look, per migliorare la gradevolezza dell’esperienza e fidelizzare definitivamente gli utenti. Una su tutte è l’app di Spotify su Xbox One, ora con un nuovo design migliorato in termini di fluidità e di leggerezza della grafica, nonché con il servizio vocale di Alexa e Cortana a guidare la playlist più indicata al gioco; e da qualche tempo anche WhatsApp ha introdotto gli adesivi per le chat.

E pure gli amanti della fotografia hanno le loro soddisfazioni: da Enlight Photofox – che con i suoi strumenti permette una elaborazione creativa degli scatti – fino a FotoScan di Google, che invece consente di non perdere tutti i ricordi fotografici del passato, grazie  a un pratico strumento di digitalizzazione.

Ma le app sono state pensate, nel tempo, anche per i lettori: è il caso di Goodreads, il quale dà la possibilità di cercare i libri proprio come in una biblioteca virtuale, con l’aggiunta di creare una dimensione “social” e di condividere la propria passione con altri utenti.

E la dimensione sociale è al centro di altri siti, sviluppati per favorire il dialogo e gli incontri tra gli utenti, anche in maniera innovativa, come ad esempio Pickable, una nuova piattaforma per il dating online, chiaramente anche il versione app. La particolarità della piattaforma è quella di fornire una maggiore sicurezza e discrezione, soprattutto in favore delle donne.

Non mancano le app dedicate ai contenuti per i più piccoli, recensite in appositi portali, dalla pallina pelosa “Chucel” fino alle esperienze di “Realtà Virtuale, 5 esperienze da vivere in 3D”.

 

Autore

Nessun commento

Lascia un commento