HomeAndroid NewsDrainerBot: Il Malware che consuma la batteria

DrainerBot: Il Malware che consuma la batteria

I ricercatori di Oracle hanno recentemente scoperto la presenza di un nuovo Malware su Android, il quale si diffonde tramite alcune app malevoli presenti nel Play Store, si tratta di DrainerBot, sviluppato per drenare e quindi consumare rapidamente la batteria del dispositivo, mostrando naturalmente anche annunci pubblicitari video.  

Attenti al Malware che drena la batteria

Tra le app incriminate vi sono Perfect365, VertexClub, Draw Clash of Clans, Touch ‘n’ Beat – Cinema e Solitaire: 4 Seasons (Full), le quali hanno causato fino ad ora oltre 10 milioni di vittime. Le app infette consumano non solo batteria ma anche i dati.

Pare infatti che alcuni si sono ritrovati con 10 GB di dati in meno nel giro di poco tempo, a causa della continua riproduzione di video pubblicitari, a volte anche in background. Se avete installato una delle app menzionate, vi consigliamo di rimuoverle immediatamente.

Per farlo vi basterà tenere il dito premuto sull’icona e premere su Disinstalla o sulla X, oppure recarvi nelle Impostazioni alla voce App, infine tappare sull’icona dell’app e poi su Disinstalla. Se le applicazioni non possono essere disinstallate a causa di un errore, allora procedete come nel Tutorial che vi riportiamo a seguire.

Ciò avviene quando l’app prende il controllo Amministrativo del dispositivo, per tanto dovrete prima di tutto rimuovere i suddetti privilegi, dopo di che potrete disinstallarla normalmente. Concludiamo lasciandovi con alcuni consigli utili:

  • Non attivate l’installazione di sorgenti sconosciute
  • Assicuratevi di installare un Antivirus come AVG, Avast, Kaspersky o altri 
  • Non abilitate i permessi di ROOT 
  • Non sbloccate il bootloader
  • Evitate di dare i permessi amministrativi ad una qualsiasi applicazione 

Autore Giovanni Damiano
Giovanni Damiano

SEO WEB COPYWRITER: Tester, Recensore, Blogger ,Youtuber e Streamer, appassionato di Tecnologia e Intrattenimento Videoludico

Nessun commento

Lascia un commento