Come proteggere la casa con un’app

Hai mai pensato di trasformare il tuo smartphone in un dispositivo per controllare la sicurezza della tua casa? Oggi puoi farlo visto che anche il mercato degli allarmi ha deciso di sfruttare la scia dell’hi-tech e del “sempre connessi” attraverso il mobile device!

Ma facciamo un passo indietro: il panorama degli antifurti per la casa è stato recentemente rivoluzionato dalla produzione di sistemi di allarmi wireless, discreti ed intelligenti. Rispetto ai sistemi filari, l’antifurto senza fili  è davvero veloce da installare e non necessita di opere murarie.

Possiamo dire addio a quei noiosissimi cavi in giro per casa!

Il pannello di controllo è in contatto con la Centrale Operativa a prescindere dai sabotaggi: anche se i ladri tagliano i fili di linea o della corrente la proprietà sarà comunque al sicuro, grazie alla comunicazione  3G crittografata, sviluppata a partire dalla tecnologia GSM.

Cosa c’entra lo smartphone?

Verisure, compagnia leader nel campo degli antifurto da decenni, ha realizzato per i suoi clienti la App My Verisure, molto user friendly e con una grafica davvero accattivante.

Il servizio è disponibile in App Store e Google Play, mentre per  Windows Phone c’è la possibilità di utilizzare il Nuovo Portale Clienti come una Web App.

Attraverso questa applicazione il proprietario del sito dove sono stati installati i dispositivi di sicurezza ha la possibilità di sorvegliare la proprietà interessata anche grazie a delle fotografie, 24 ore al giorno, 7 giorni su 7. Basta accendere lo smartphone o il tablet!

Si tratta di una sorta di “Grande Fratello della sicurezza”, che consente di stare tranquilli anche quando ci allontaniamo da casa o dai luoghi di lavoro, come un negozio o un laboratorio.

Attraverso la App si può attivare/disattivare l’allarme, controllare le entrate e le uscite, monitorare più di una proprietà contemporaneamente e modificare tutte le impostazioni dei piani di sicurezza a seconda delle esigenze, come, ad esempio, i numeri da chiamare in caso di emergenza.

Da oggi le notifiche non saranno più solo quelle dei Social Network e avremo una scusa in più per stare con gli occhi attaccati sullo schermo!

Autore

Nessun commento

Lascia un commento