Samsung brevetta un nuovo Gear VR che non necessita di smartphone

Chi ha il Gear VR sa che per funzionare necessita di uno smartphone che deve rientrare nella lista dei compatibili rilasciata tempo fa da Samsung stessa, tra questi vi sono i Note e i Galaxy di ultima generazione. Sulla rete emerge in data odierna un nuovo interessante brevetto depositato dall’azienda sud coreana, legato ad un nuovo visore che non necessita di uno smartphone per funzionare.

Un nuovo Gear in cantiere?

Nel brevetto si parla di un visore con una risoluzione di ben 4k, il quale non necessità di uno smartphone e funziona anche con un PC. Il computer viene utilizzato per riprodurre esperienze in realtà virtuale come accade con gli Oculus Rift e gli HTV Vive.  In un futuro il Gear VR potrebbe offrire anche migliorie e novità come la tecnologia per il riconoscimento dello sguardo ed altri sensori di nuova generazione.

Il suddetto visore è quindi compatibile con i PC e probabilmente anche con gli smartphone o tablet in quanto non è più richiesto l’inserimento di un dispositivo al suo interno, chiaramente si tratta di un brevetto e non sappiamo se avremo prima o poi un progetto concreto, per ora resta un’idea alla quale Samsung sta lavorando ma il futuro dei VR portatili si prospetta roseo. A differenza della concorrenza il suddetto visore potrebbe arrivare sul mercato ad un costo abbordabile.

Vi ricordiamo che attualmente i costi dei visori professionali per PC si aggirano sui 500 euro a salire mentre per il VR PS4 dovete aprire il vostro portafoglio e spendere 399 euro. Che la realtà virtuale sia costosa attualmente non vi sono dubbi, magari in un futuro non troppo lontano potrebbe divenire una tecnologia alla portata di tutti. Non ci resta che attendere per scoprirlo. 

Autore Shinobi SEO WEB
Shinobi SEO WEB

Appassionato di Videogiochi, Tecnologia e Intrattenimento. Ritiene che il sapere appartenga a tutti e debba essere condiviso liberamente.  Seguimi su Facebook, Twitter, LudomediaInstagram

Nessun commento

Lascia un commento