Violato un brevetto italiano: La GDF sequestra smartphone e tablet Samsung

Sembra una barzelletta ma in realtà è tutt’altro che piacevole per Samsung. La Guardia di Finanza di Vicenza ha provveduto a sequestrare smartphone e tablet del noto produttore sud coreano per una violazione di brevetti.

Samsung viola un brevetto italiano 

La notizia è trapelata sulla rete dopo la pubblicazione sui quotidiani locali. Samsung avrebbe violato un brevetto italiano depositato dall’Edico srl di Roma. Il brevetto fu registrato nel lontano 2002 ed ha un valore di ben 60 milioni di euro, riguarda l’interfacciad el volume audio presente sui 21 modelli sequestrati del noto produttore tra smartphone e tablet. In altre parole si tratta di un software interno al sistema che consente di visualizzare sul dispositivo una barra del volume che cambia tonalità. 

Il danno è di appunto 60 milioni di euro di cui 10 milioni solo in Italia.  Le perquisizioni sono avvenute maggiori punti vendita e attività commerciali della città, attualmente 80 agenti operanti nelle zone di Vicenza, Torri di Quartesolo, Bassano del Grappa, Schio, Thiene, Arzignano, Montecchio Maggiore, Lonigo, Trissino, Cassola, San Giuseppe di Cassola, Ponte di Barbarano, Camisano, Malo e Piovene Rocchette stanno provvedendo a ritirare dai negozi i dispositivi incriminati. 

 

La casa sud coreana afferma:

Samsung è a conoscenza del fatto che  nella giornata odierna  sono stati effettuati sequestri di smartphones  e tablet  del proprio brand  presso alcuni punti vendita della provincia di Vicenza e che tali sequestri sono stati eseguiti su iniziativa di tale Edico s.r.l. (società che non svolge alcuna attività produttiva o distributiva nel settore) sulla base di una asserita violazione di un suo brevetto. Samsung comunica che si rivolgerà alle competenti autorità civili e penali per ottenere la revoca immediata di questi provvedimenti e il ristoro dei danni patrimoniali e di immagine.

La morale della favola è che Samsung dovrà risarcire gli autori del brevetto violato per vendere i dispositivi sequestrati. 

Autore Shinobi SEO WEB
Shinobi SEO WEB

Appassionato di Videogiochi, Tecnologia e Intrattenimento. Ritiene che il sapere appartenga a tutti e debba essere condiviso liberamente.  Seguimi su Facebook, Twitter, Ludomedia, InstagramTwitch, Youtube e Mixer  

Nessun commento

Lascia un commento