La CyanogenMod va in pensione: Arriva Lineage OS

Chi di voi non è cresciuto con le CyanogenMod? A quanto pare una delle migliori ROM per Android si appresta al pensionamento. Cyanogen Inc cesserà ogni attività di supporto per la propria ROM a partire da domani, terminando quest’anno il progetto e rilasciando il sorgente per chi vuole proseguirne lo sviluppo.

CyanogenMod va in pensione e lascia il posto a Lineage OS

Il team ovviamente è già al lavoro su un nuovo progetto chiamato Lineage OS.  A causa del fallimento della Cyanogen Inc e quindi del mancato supporto economico e infrastrutturale, gli sviluppatori sono costretti a portare avanti il nuovo progetto con qualche difficoltà, sopratutto qualora volessero offrire supporto ad un ampia gamma di dispositivi. 

Si tratta di un ritorno alle radici (come accaduto con la CM), manterremmo le stesse qualità, affidabilità e professionalità del progetto originario.

Lineage OS potrebbe essere disponibile inizialmente solo per pochi dispositivi e ci vorrà diverso tempo prima di vedere una prima versione funzionante, per tanto avete tempo fino a oggi per porre le vostre domande di supporto al team in merito alla CyanogenMod in quanto da domani la ROM cesserà definitivamente di essere supportata e di conseguenza non vedremo nuove versioni fino a quando uno sviluppatore indipendente e quindi esterno al progetto, non deciderà di sfruttare il codice per crearne di proprie.

Vi ricordiamo che CyanogenMod è una delle migliori ROM per Android, disponibile per numerosi dispositivi di fascia medio, bassa e alta, basate su tutte le versioni Android (Nougat compresa), con maggiore personalizzazione e funzionalità rispetto la ROM Stock. Dopo anni ed anni di rilascio, beta testing e aggiornamenti, la CyanogenMod da domani chiude definitivamente i battenti. 

Autore Shinobi SEO WEB
Shinobi SEO WEB

Appassionato di Videogiochi, Tecnologia e Intrattenimento. Ritiene che il sapere appartenga a tutti e debba essere condiviso liberamente.  Seguimi su Facebook, Twitter, Ludomedia, InstagramTwitch, Youtube e Mixer  

Nessun commento

Lascia un commento