Mi VR: Il clone del PSVR di Xiaomi

Della serie fantasia saltami addosso, arriva dalla Cina con furore il Clone del Playstation VR prodotto da Xiaomi, stiamo parlando ovviamente del Mi VR, scopriamo insieme quali sono le sue caratteristiche di questo visore.

mivr

Xiaomi propone la sua realtà virtuale con il Mi VR

Dopo aver presentato il Mi Note 2 svela un visore per la realtà virtuale in mobilità con design che ricorda quello progettato e proposto da Sony con il Playstation VR su PS4. Lo Xiaomi Mi VR è dotato di un sensore di movimento 16 volte superiore a quello di qualsiasi smartphone, consentendo di utilizzarlo con dispositivi ad alte prestazioni, offrendo una latenza di 16 millisecondi, eliminando la nausea ed offrendo un’esperienza coinvolgente.

Xiaomi Mi VR è dotato di un controller con sensore inerziale di movimento a 9 assi e controlli touch per interagire al meglio con le app e i giochi pensati per il visore. Il costo è di 27 euro al cambio attuale e può essere utilizzato ovviamente solo con le app o i giochi VR presenti sul Play Store. Se volete avere un’esperienza di gioco a 360 gradi, vi consigliamo di acquistare il Gear anche se in questo caso è richiesto uno smartphone compatibile ma essendo progettato da Samsung in collaborazione con Oculus, vanta una propria interfaccia e contenuti esclusivi come accade sui Rift.

Se avete un qualsiasi smartphone che non sia Xiaomi e siete alla ricerca di un VR economico ma che sia di qualità, allora il Mi fa al caso vostro. Non sappiamo quando sarà commercializzato, non ci resta che attendere per scoprirlo. Il VR è composto da 2 lenti che è possibile regolare in base alle proprie esigenze e le quali consentono di unificare 2 immagini uguali come accade con il 3D, dando la sensazione al suo indossatore di trovarsi realmente nel gioco.

Autore Shinobi SEO WEB
Shinobi SEO WEB

Appassionato di Videogiochi, Tecnologia e Intrattenimento. Ritiene che il sapere appartenga a tutti e debba essere condiviso liberamente.  Seguimi su Facebook, Twitter, Ludomedia, InstagramTwitch, Youtube e Mixer  

Nessun commento

Lascia un commento