HomeAndroid NewsLe novità più interessanti di Android N

Le novità più interessanti di Android N

Da qualche settimana Android N è ufficialmente disponibile per i Nexus in versione BETA. Dopo avervi illustrato come installare Android N, vogliamo condividere con voi quali sono le novità più interessanti del nuovo sistema operativo.

android N

Android N: Le novità introdotte

La prima novità rispetto ad Android Marshmallow riguarda la VPN sempre attiva, consentendo quindi di facilitare l’utilizzo a coloro che usano lo smartphone per lavoro, connettendosi ad una rete VPN aziendale costantemente. La funzionalità è personalizzabile secondo le proprie esigenze, adatta a coloro che vogliono proteggere la privacy utilizzando una rete privata virtuale per la loro connessione.

Proseguendo troviamo la reintroduzione della compilazione JIT (JUST IN TIME) eliminata in Android 5.0, utilizzata sia quando si installa un’applicazione che un aggiornamento. Il sistema applica il code profiling per identificare le app che vengono utilizzate frequente, decidendo se adottare la compilazione JIT o AOT, quest’ultima è in corso quando il dispositivo non è in uso o è in carica, evitando di incidere sull’autonomia.

Altra novità è legata al supporto ufficiale delle librerie grafiche OpenGL ES 3.2. Secondo dei rumors pare che Google abbia deciso di adottare il Vulkan, una valida risposta alle Direct X12 di Microsoft o al Mental di Apple, una funzione che permetterebbe di ottenere buone prestazioni senza richiedere risorse.

Se queste 3 funzioni non vi dicono nulla, allora siete felici di sapere che Google con Android N ne ha introdotte molte di più, tra cui:

  • La possibilità di utilizzare due app simultaneamente tramite il multi windows (attivo di default)
  • Personalizzazione del menu superiore con la possibilità di eliminare, spostare o aggiungere nuovi elementi per l’accesso rapido a determinate funzionalità
  • Suggerimenti nelle Impostazioni, tra cui avvisi importanti legati alle app o impostazioni
  • Accesso rapido alla fotocamera a schermo spento tramite la pressione rapida del tasto Power per 2 volte

Di seguito vogliamo condividere con voi un video da noi realizzato, nel quale potete vedere alcune delle novità introdotte con Android N, tra cui il multi Windows attivo come detto di default, senza quindi ricorrere alla modifica del codice sorgente o altro:

Vi premettiamo che Android N essendo ancora in fase BETA, è affetto da alcuni problemi di stabilità, installarlo potrebbe compromettere l’utilizzo del vostro dispositivo con crash improvvisi delle applicazioni, riavvio del terminale ed altri bug di cui Google si sta occupando, rilasciando aggiornamenti frequenti ogni 4 settimane circa. Il sistema operativo è rivolto a coloro che hanno intenzione di provare le nuove funzionalità introdotte e che quindi non usano lo smartphone nella vita quotidiana.

Stiamo testando Android N sul Nexus 6 di Motorola e tra i problemi noti fino ad ora vi sono i Crash di alcune app, l’impossibilità di inviare a volte allegati via WhatsApp (tra cui foto scattate al momento), rallentamenti nel drawer o impostazioni, audio basso ed altro ancora. Se siete comunque interessati ad installarlo ed avete un dispositivo compatibile, potete farlo seguendo la nostra guida (linkata in alto), con la possibilità sia di installarlo da zero e quindi cancellerà l’intero contenuto della memoria che come aggiornamento, lasciando app e dati invariati.

Android N alias Nutella sarà disponibile per la maggior parte dei dispositivi nella versione definitiva a partire dalla fine dell’anno.

Autore Shinobi SEO WEB
Shinobi SEO WEB

Appassionato di Videogiochi, Tecnologia e Intrattenimento. Ritiene che il sapere appartenga a tutti e debba essere condiviso liberamente.  Seguimi su Facebook, Twitter, Ludomedia, InstagramTwitch, Youtube e Mixer  

Nessun commento

Lascia un commento