Google rilascia Android 5.0.1 Lollipop anche per il Nexus 5

Nexus-5-Android-4.4.3

Google rilascia finalmente in data odierna anche per i Nexus 5 (per la mia e per la gioia di molti altri) il recente update Android 5.0.1 che introduce delle migliorie.

Nexus 5: Disponibile Android 5.0.1 – DOWNLOAD e Installazione

REQUISITI

  • Bootloader sbloccato richiesto
  • Root disabilitato
  • Nessuna custom recovery
  • ROM ufficiale

Se rispettate i requisiti ed avete scaricato la ROM, potete procedere con la seguente guida, rivolta a tutti gli utenti Windows e a coloro che non vogliono perdere i propri dati in seguito all’installazione di questo update.

ATTENZIONE: Cliccando sul file flash-all.bat eseguirete il flash completo, se riscontrate problemi potete sempre ricorrere alla procedura manuale!

  1. Procuratevi Android SDK ed estraete la factory image di Android 5.0.1 in Platform – Tools
  2. Aprite il CMD di Windows come amministratore e recatevi nella cartella sopra citata
  3. Digitate i seguenti comandi con lo smartphone connesso al PC in modalità fastboot
  • adb reboot bootloader
  • fastboot flash bootloader [nome-intero-del-file-bootloader-senza-parentesi-quadre.img]
  • fastboot reboot-bootloader
  • fastboot flash radio [nome-intero-del-file-radio-senza-parentesi-quadre.img]
  • fastboot reboot-bootloader
  • fastboot update [nome-intero-del-file-image-senza-parentesi-quadre.zip]

Se si presentano errori di vario tipo, digitate i seguenti comandi sempre dal CMD:

  • fastboot flash boot boot.img
  • fastboot flash system system.img
  • fastboot flash recovery recovery.img
  • fastboot reboot-bootloader
  • fastboot oem lock (per bloccare il bootloader)

Finita la procedura vi ritroverete Android 5.0.1 Lollipop sul vostro Nexus 5. Con questo minore ma molto importante update, Google fixa gli svariati problemi che affliggevano la precedente versione del sistema operativo, sopratutto sul Nexus 5 prodotto da LG.

ATTENZIONE: Se non volete perdere i dati dovete rispettare i requisiti descritti, in alternativa potete sempre attendere l’update automatico dal dispositivo stesso.

Post precedente

Kentucky Space porterà i Google Glass sulla Stazione Spaziale Internazionale

Next Post

WhatsApp: Addio conferma di lettura, come disabilitarla

Articoli correlati