LG G Watch, risolti i problemi dei contatti

Indice

gwatch04

La scorsa settimana c’è giunta un’importante nota redazionale, dove molte testimonianze mostravano problemi di irritazione alla pelle a causa dei contatti per la ricarica proprio sul nuovo LG G Watch.

La LG si è messa subito al lavoro rilasciando un veloce aggiornamento software via OTA (over-the-air) per affrontare tale problematica. Questo update che porta il numero di build dello smartwatch da KMV79V a KMV78Y, e il changelog ufficiale non è ancora disponibile.
Il problema della corrosione a causa dell’accumulo di corrente sui contatti  esposti sul retro del dispositivo, sarà quindi risolto. L’aggiornamento alla build KMV78Y disabilita la corrente elettrica quando l’orologio non è in carica, una semplice soluzione  che non aiuterà comunque coloro i quali hanno sperimentato in questi giorni problemi alla pelle e dispositivi corrosi.
La problematica è comunque di grande importanza, tanto che anche Google ha deciso di intervenire ufficialmente con una dichiarazione inviata ad Android Police:

Recentemente è venuto alla nostra attenzione che un piccolo numero di dispositivi G Watch sono stati segnalati per aver sviluppato uno scolorimento e l’accumulo di residui elettrici sui contatti del terminale posti sul retro. Mentre è completamente sicuro e improbabile che ciò possa influenzare la carica, LG distribuirà una versione di manutenzione nei prossimi giorni attraverso cui disabiliterà la corrente quando il G Watch non è inserito nel dock di ricarica. La versione di manutenzione verrà lanciata automaticamente over-the-air per tutti i proprietari del G Watch. Ringraziamo gli utenti G Watch per la loro pazienza e ci scusiamo per eventuali disagi causati.

L’aggiornamento è a quanto pare già in fase di rollout e dovrebbero volerci poche ore prima che anche gli utenti italiani in possesso dello smartwatch lo ricevano via OTA. Questo software dovrebbe dunque eliminare definitivamente ogni rischio di ustioni o irritazioni alla pelle.

 

 

Autore

Nessun commento

Lascia un commento