Lenti graduate per i Google Glass da Google

20140124-google-glass-frames-0185edit-660x440

Google ha ufficialmente annunciato le lenti graduate per i Glass in 4 differenti montature chiamate Titanium Collection. Le lenti sono state ideate direttamente dal noto colosso evitando aziende esterne ad essa.

Lenti graduate per i Glass

Attualmente vi sono 4 differenti colorazioni suddivise in 4 montature ma Google è consapevole del fatto che le persone utilizzano dalle 6 alle 8 tipologie di montature, per questo motivo in futuro ne arriveranno delle altre. L’aggancio delle lenti è situato in prossimità dei naselli. Una delle 4 montature sarà disponibile con il lancio dei Glass, e sarà simile ad un paio di occhiali da vista classici. Le lenti graduate non sono incluse nei Google Glass  a differenza degli Oculus Rift ma dovranno essere acquistate separatamente per un costo di circa 165 euro.

La spesa totale è 1500 per i Glass e 165 euro per le lenti, un prodotto di certo non alla portata di tutti questo è sicuro. Il lancio è fissato per quest’anno inizialmente in USA e successivamente nel resto del mondo. Sappiamo benissimo che nonostante siano cari, buona parte dei consumatori venderà anche la propria nonna per accaparrarsi questo fantastico prodotto tecnologico che cambierà la vita o per meglio dire vista di coloro che li indosseranno.

Un nuovo punto di vista

I Google Glass per coloro che non lo sanno, sono degli occhiali con realtà aumentata che permettono di osservare ed analizzare l’ambiente circostante sotto un’altro punto di vista, andando al di la della semplice ricezione dell’occhio umano. Con i Glass sarà possibile conoscere i valori meteorologici semplicemente osservando il cielo, confrontare un prodotto in un negozio con quelli online guardandone il codice a barre, video chiamare, inviare SMS o Email con gesture e comandi vocali, ascoltare la musica con la conduzione ossea, avere un navigatore sempre a disposizione e molto altro ancora.

Non appena avremo la possibilità di mettere le mani sui Glass, non esiteremo a condividere con voi le nostre considerazioni personali.

Post precedente

AOKP rilascia una nuova ROM basata su Kit Kat

Next Post

Paper Camera e NVIDIA TegraZone si aggiornano: Novità e Download

Articoli correlati