0,001% di malware sul Playstore, parola di Google

malware

Quando si viene a parole come si suol dire, con un iOS dipendente, la prima cosa che questi afferma è “il playstore è pieno di malware, le applicazioni a differenza dell’App Store non vengono controllate”, oggi Google ci fornisce un motivo per difenderci da questa accusa.

Il playstore è sicuro!

Attualmente, sul playstore, vi sono circa 800 mila applicazioni, e di queste soltanto 8 sono affette da malware, questo è l’esempio che Google ha fornito, per far capire ai consumatori di entrambe le fazioni (iOS e Android), che il playstore non è più come un tempo, ma è sicuro al 99,9%, grazie al lavoro svolto dagli addetti alla sicurezza. Ogni giorno, il noto colosso mette lo store a ferro e fuoco come si suol dire, eliminando le applicazioni infette, sospette e pericolose.

La maggior parte dei malware su Android, vengono installati tramite APK esterni e non via playstore. Allo stato attuale, Android, è in grado di verificare l’attendibilità delle applicazioni con una percentuale di riuscita del 95%. Secondo i dati raccolti, soltanto lo 0,5% delle app, su 1,5 miliardi ha restituito all’utente un messaggio di pericolo e di queste il 40% rappresenta tool per abilitare il root sui dispositivi, 40% per app fraudolente, 15% spyware e 6% applicazioni maligne.

 

La fortezza fatta store

E’  vero che il playstore, è differente dall’app store, in quanto non vige un regolamento severo per la pubblicazioni delle app, ma è anche vero che Google in questo ultimo periodo, si è impegnata sodo, per rendere sicuro lo store, il più sicuro possibile per i suoi consumatori, indipendentemente se hanno o meno un antivirus installato sul proprio smartphone o tablet che sia.

Ora la domanda sorge spontanea, vi siete mai imbattuti in un malware su Android? Di che tipo? E come ne siete usciti? A voi i commenti e considerazioni personali

Post precedente

Custodia portafoglio in pelle per Huawei Ascend G510 – Rosa Neon

Next Post

Google Glass : Via alle app di terze parti

Articoli correlati