Video Samsung Galaxy Gear: benvenuti nel futuro…

samsung_galaxy_gear_1

Ampiamente chiacchierato online nelle ultime settimane con le caratteristiche tecniche trapelate nel Web, il Samsung Galaxy Gear è il primo smartwatch realizzato dall’azienda sudcoreana ed è dotato di un display da 1,63 pollici Super AMOLED, incorniciato nel metallo della ghiera dell’orologio e con risoluzione pari 320×320 pixel, di un cinturino di gomma, di una fotocamera da 1,9 megapixel integrata proprio in questa parte, di sensori quali giroscopio e accelerometro, nonché di una batteria che promette un’autonomia fino a 25 ore. Di per sé non è un telefono, ma permette di effettuare chiamate se associato a uno smartphone, grazie al microfono incorporato, infatti non sarà necessario utilizzare nessun auricolare o uscire il telefono dalla tasca o dalla borsa. Ed è proprio per questo motivo che il Samsung Galaxy Gear è il compagno ideale di uno smartphone.

Samsung Galaxy Gear: funzioni innovative a portata di polso.

samsung_galaxy_gear_2

Lo smartwatch Samsung Galaxy Gear usa la tecnologia Bluetooth per connettersi a uno smartphone, dal quale sfrutta parte delle funzionalità tipiche mediante un’apposita applicazione dedicata. Una volta collegati i due dispositivi, sarà dunque possibile effettuare e ricevere telefonate, prendere memo vocali, visualizzare le notifiche direttamente sul piccolo display dell’orologio e tanto altro. Inoltre sarà disponibile un intera gamma di applicazioni dedicato al proprio all’orologio intelligente dell’azienda sudcoreana, con più di 70 applicazioni già disponibili al momento del lancio sul mercato.

Per rispondere al telefono basterà semplicemente portare all’orecchio il polso e iniziare a parlare. Grazie al sistema S Voice, tecnologia brevettata e proprietaria di Samsung, si potranno effettuare chiamate o inviare messaggi sfruttando i comandi vocali. Se invece si sta controllando una email sul display dello smartwatch e si vuole passare ad uno schermo più grande, basterà prendere in mano lo smartphone e istantaneamente il testo apparirà in quest’ultimo dispositivo. Un’opzione curiosa, invece, riguarda proprio la fotocamera integrata nell’orologio intelligente, che non solo permette di scattare fotografie senza dover prendere lo smartphone, ma anche di tradurre frasi in altre lingue e trovare informazioni sui prodotti fisici che si stanno guardando. Dunque si tratterebbe di una sorta di realtà aumentata, ma a portata di polso.

Samsung Galaxy Gear: uscita, prezzo e compatibilità.

samsung_galaxy_gear_3

Lo smartwatch Samsung Galaxy Gear al sarà compatibile solo con i dispositivi della famiglia Galaxy animati dal sistema operativo del robottino verde nella versione Android 4.3 Jelly Bean, dunque al momento solo con il nuovo Galaxy Note 3 e con il Galaxy Note 10.1 2014 Edition, entrambi in uscita il 25 settembre. Ricordiamo però che, entro la fine dell’anno in corso, l’azienda sudcoreana rilascerà l’aggiornamento alla nuova versione di Android anche per altri dispositivi del gruppo, come l’attuale smartphone top di gamma, il Samsung Galaxy S4, dunque chi possiede tale telefono non dovrà attendere troppo a lungo per poterlo accoppiare allo smartwatch Samsung Galaxy Gear.

Per quanto riguarda, invece, i dispositivi di altre aziende, ovvero quelli non prodotti da Samsung, non saranno compatibili con il Samsung Galaxy Gear, ma resta comunque la possibilità che l’azienda sudcoreana cambi idea a riguardo di questa strategia scelta e ne introduca, in futuro, il supporto, ma per adesso queste sono solo congetture. In ogni caso, qualora queste ipotesi divenissero realtà, anche questi dispositivi dovrebbero eseguire la versione Android 4.3 Jelly Bean.

Il Samsung Galaxy Gear sarà acquistabile nei negozi a partire dal 25 settembre, al prezzo di 299 dollari. Non è ancora stato comunicato il corrispettivo in euro. Di seguito il video della presentazione ufficiale del Samsung Galaxy Gear e del primo hands-on. Buona visione!

Samsung Galaxy Gear: il video della presentazione ufficiale.

(da CNet News)

Samsung Galaxy Gear: video hands-on.

(da GigaOM)

Post precedente

KitKat prende in giro Apple in un video parodia

Next Post

L’evoluzione Android : Arriva KIT KAT

Articoli correlati