Google smartwatch: presente al Google I/O 2013 insieme ad altre novità

google_smartwatch_1

Nonostante le recentissime affermazioni rilasciate durante un’intervista a Wired del nuovo leader della divisione Android, Sundar Pichai, in occasione del Google I/O 2013, evento che si terrà al Moscone Center di San Francisco e avrà inizio domani, 15 maggio, terminando il 17 maggio successivo, l’azienda di Mountain View potrebbe presentare ufficialmente il suo nuovo Google smartwatch, insieme al nuovo tablet Nexus 7, riservandosi di ufficializzare altri nuovi prodotti nei prossimi mesi. Tra le altre novità che potrebbero non essere presentate nei prossimi giorni un notebook animato dal robottino verde Android e novità per quanto riguarda la Google TV. Quasi certamente presenri, invece, aggiornamenti per GMail e Google Maps. Ma nulla è dato per scontato, essendoci differente fonti, tutte attendibili, che però si trovano in disaccordo tra loro.

L’analista Mingchi Kuo di KGI Securities, ad esempio, riporta le notizie per mezzo di una recentissima nota, utile a capire quali potrebbero essere alcune delle caratteristiche e peculiarità tecniche che dovrebbero caratterizzare i nuovi dispositivi di Google. Secondo l’analista Mingchi Kuo il notebook Android è improbabile che possa essere presentato durante il prossimo Google I/O, bensì non prima di tre o quattro mesi, motivandone l’ipotesi per il fatto che Android 5.0 Key Lime Pie non è ancora pronto, ma dall’altro lato, alcuni partners come Samsung pare che abbiano deciso di optare per Android 4.x come sistema operativo da integrare nei primi laptop, che potrebbero prendere il nome di Android Book. Dunque non è escluso nulla a riguardo.

L’analista Mingchi Kuo ipotizza anche una serie di nuovi set-top-box per quanto riguarda l’ambito Google TV in arrivo in futuro, laddove pare che ci siano stati dei ritardi a causa di un cambio di processore, nella fattispecie invece del NVIDIA Tegra inizialmente scelto, Google avrebbe optato per un TI OMAP e, proprio per tale motivo, non giungeranno nel corso del Google I/O. Confermato, invece, da Mingchi Kuo lo sviluppo del primo Google smartwatch, che però non dovrebbe andare in produzione prima del prossimo anno. Ciononostante, il colosso di Mountain View, potrebbe presentarlo insieme ai tanto attesi Google Glass, proprio nei prossimi giorni.

Dall’altro canto, infatti, si fanno sempre più insistenti le voci che Google potrebbe approfittare proprio del Google I/O 2013 per presentare ufficialmente il primo Google smartwatch basato su piattaforma Android. Diverse fonti vicine al gruppo di Mountain View, infatti, avrebbero affermato che tale dispositivo da portare al polso è stato mostrato, proprio nei giorni precedenti, ai dipendenti e che arriverà nei negozi europei piuttosto presto. Le fonti non hanno dichiarato che il Google smartwatch verrà presentato con certezza nei prossimi giorni, in occasione dell’evento dedicato agli sviluppatori, ma se l’azienda ha in programma di rilasciarlo presto nei negozi, è possibile che approfitti davvero del palcoscenico del Moscone Center toglierli pubblicamente il velo.

google_smartwatch_2

L’orologio intelligente sarebbe stato mostrato in almeno tre diversi uffici di Google, nella fattispecie a Berlino, a Manchester e a Mountain View, location dell’azienda. Nello specifico, Google, avrebbe mostrato un prototipo (che potete vedere nelle immagini dell’articolo) di Google smartwatch che, secondo la fonte, sarebbe caratterizzato da funzionalità molto simili ai Google Glass. L’interfaccia utente del dispositivo da polso trarrebbe ispirazione da Google Now, con gli swipe a sinistra utili a scorrere tra i contenuti.

Il Google smartwatch in questione, comunque, non sarebbe ancora un dispositivo autonomo, ma avrebbe bisogno di essere connesso ad uno smartphone e ha bisogno ancora del tethering, dunque non si differenzierebbe molto, in quanto a funzionalità, rispetto ai progetti concorrenti già introdotti sul mercato, quali lo smartwatch di Sony e altri prodotti simili. La costruzione del Google smartwatch, da quanto vociferatosarebbe stata affidata a Motorola, per il fatto che ha già qualche esperienza, in passato, a riguardo. Tempo fa, infatti, proprio Motorola ha lanciato il MOTOACTIVE, una tecnologia indossabile per gli amanti del fitness che ha saputo riscuotere un certo interesse tra i consumatori.

Infine, come è stato citato ad inizio articolo, indiscrezioni arrivano anche per quanto riguarda le possibili novità presenti al Google I/O 2013 sugli aggiornamenti di alcune applicazioni. Google Maps, ad esempio, che da tempo mantiene la consueta interfaccia, quest’ultima dovrebbe essere rivisita, divenendo un’applicazione a tutto schermo come accade per le mappe della versione del sistema operativo di casa Apple. Verrebbe dunque a mancare la barra superiore ed inferiore, ma rimarrebbe, semplicemente, una barra di ricerca nella parte superiore dello schermo ed il classico tasto Menu con i tre punti in basso a destra.

Quindi la visualizzazione a schermo intero ed il pieno sfruttamento delle gestures sarebbero i fattori chiave nel futuro prossimo delle applicazioni Google e, infatti, sempre secondo le fonti, la stessa sorte simile a Google Maps, spetterebbe anche a GMail. Anche quest’ultima, quindi, dovrebbe essere proposta a schermo intero ed essere arricchita da gestures che permetterebbero di semplificarne l’utilizzo, quali uno swype da sinistra, tramite il quale sarà possibile, ad esempio, far apparire il Menu. A differenza di Google Maps, la barra superiore sarà tenuta, mentre sparirà solo quella inferiore. Queste, dunque, le ultimissime indiscrezioni – tra le tantissime delle ultime settimane – a poche ore prima dell’evento Google I/O 2013, staremo a vedere nei prossimi giorni quali tra questi rumors si tradurranno in realtà, quali resteranno soltanto voci di corridoio e quali, invece, saranno le vere novità proposte dal colosso di Mountain View.

Autore

Nessun commento

Lascia un commento