Google I/O: presentato il programma completo

google_i_o_2013_programma_completo

A poco meno di due settimane di distanza dall’inizio dell’evento, il colosso delle ricerche ha aggiornato il sito ufficiale del Google I/O 2013, rendendo noto il programma completo e dettagliato di tutte le varie sessioni e le conferenze dedicate agli sviluppatori nelle tre giornate – dal 15 al 17 maggio – che si terranno a San Francisco. Per gli utenti il dettaglio più interessante riguarderà certamente il keynote della durata di ben tre ore previsto per il primo giorno, che avrà inizio alle ore 9 del mattino e trarrà conclusione a mezzogiorno.

Per gli italiani, considerato lo scarto temporale previsto dal fuso orario, l’appuntamento è quindi fissato tra il tardo pomeriggio e la prima serata, più precisamente dalle 18.00 alle 21.00, orario aperitivo, insomma. Ancora un’importante alone di mistero sulle novità che Google andrà a presentare. Abbiamo già parlato,  da diverso tempo, del possibile annuncio della nuova versione del robottino verde Android 5.0 Key Lime Pie, ma già da qualche giorno si sono fatte sempre più insistenti le voci relative ad un semplice aggiornamento del sistema operativo mobile, identificato con il nome di Android 4.3 Jelly Bean. Altre indiscrezioni vorrebbero Google Glass come possibile nuovo protagonista, sopratutto dopo quanto visto nel 2012 con Sergey Brin sul palco e un gruppo di paracadutisti, insieme a nuovi smartphone e tablet della linea Nexus. Per quanto riguarda l’ambito dei dispositivi quali smartphone e tablet, diverse indiscrezioni circolate nei mesi scorsi hanno puntato a un nuovo possibile dispositivo Motorola, mentre altri a un prodotto realizzato da Google in partnership con LG.

Il Google I/O è però, in effetti, un evento riservato soprattutto agli sviluppatori. Sono infatti previste decine e decine di sessioni riguardanti tutto quello che gravita intorno all’ecosistema dell’azienda di Mountain View, partendo da Android a Chrome, dal social network Google+ a Google Maps, senza tralasciare YouTube e le piattaforme cloud. Tutti i dettagli sono disponibili online e consultabili sulle pagine del sito ufficiale. Le due settimane che ci separano dall’evento saranno, comunque, come sempre ricche di nuove indiscrezioni sulle novità annunciate e su cosa bolle in pentola in quel di Mountain View.

Autore

Nessun commento

Lascia un commento