Dubbio Amletico: Android 4.3 Jelly Bean o 5.0 Key Lime Pie?

android_jelly_bean_key_lime_pie_google

Mancano ormai poco più di due settimane ad uno degli eventi più attesi, il Google I/O 2013, che si terrà San Francisco e che ogni anno il colosso di Mountain View dedica agli sviluppatori, ma che risulta molto interessante anche per i consumatori in quanto permette di dare uno sguardo alle novità in arrivo da Google per quanto riguarda l’ambito mobile. Secondo le indiscrezioni degli ultimi mesi durante l’evento potrebbe essere annunciata la nuova versione del sistema operativo del robottino verde Android 5.0 Key Lime Pie, ma alcuni dettagli giunti in Rete negli ultimi giorni tendono a far pensare che le cose potrebbero andare diversamente.

I colleghi della redazione del sito Android Police, dopo aver ricevuto alcune soffiate da parte di alcuni suoi visitatori, hanno sbirciato tra i log del proprio server per scoprire quali release della piattaforma sono state utilizzate dai terminali connessi. Oltre a quelle ben note spunta anche una nuova voce, titolata in codice come JWR23B, che a quanto pare corrisponderebbe ad Android 4.3 Jelly Bean. È dunque probabile che possa essere questa la novità che Google presenterà da all’evento Google I/O per quanto riguarda l’ambito software, nell’appuntamento del prossimo metà maggio.

Ciò non significa che le novità non ci saranno, piuttosto che il colosso di Mountain View non è ancora pronto per una del tutto nuova release del sistema operativo Android, oppure che ha volontariamente scelto di rimandarne il lancio. A rafforzare ancor di più questa ipotesi è l’IP registrato dai log, lo stesso attribuito più volte in passato ai dipendenti Google impegnati nel test di nuovi software. Oltre a questo non vanno sottovalutati e, anzi, sono da considerare importanti i commenti pubblicati di recente da uno sviluppatore sul Chromium bug tracker, con riferimenti espliciti proprio alla versione di Android con nome in codice JWR23B, che, come suddetto, corrisponderebbe ad Android 4.3 Jelly Bean.

Sul perché Google potrebbe aver scelto di ritardare il tanto atteso lancio di Android 5.0 Key Lime Pie ci sono diverse ipotesi. La prima riguarda la volontà di non rendere ancora più marcato il problema relativo alla frammentazione, considerando che per ogni rilascio di una nuova versione del sistema operativo Android i produttori dei dispositivi sono spesso in ritardo nel rilasciare gli aggiornamenti alle nuove versioni, trovandosi quindi in difficoltà a seguire i progressi ed i cambiamenti in ambito software. La seconda possibile ipotesi è che le novità introdotte anche in ambito hardware non siano tali per giustificare il passaggio generazionale ad una nuova versione del robottino verde, rimandandola a quando la piattaforma potrà offrire un vero e proprio salto di qualità, ad esempio come avvenuto tra 2.3 Gingerbread e 4.0 Ice Cream Sandwich. Per saperne di più, comunque, basterà semplicemente attendere qualche altra settimana. Ne approfitto per ricordare a tutti che il Google I/O 2013 si terrà a San Francisco dal 15 al 17 maggio.

Autore

Nessun commento

Lascia un commento