Intel: lancerà notebook Android entro la fine del 2013

notebook_android_intel

E’ previsto entro la fine dell’anno l’arrivo dei primi notebook con sistema operativo Android, basati su chip Intel. Lo ha confermato a Cnet un dirigente di Intel, Dadi Perlmutter, il quale ha parlato di nuovi notebook Android, ovvero animati dal sistema operativo del robottino verde, che saranno proposti in vendita ad un prezzo davvero competitivo, pari a circa 200 dollari.

In questo modo i nuovi notebook Android cercheranno di ravvivare il mercato dei PC, ormai in crisi da diverso tempo, con l’arrivo degli smartphone e sopratutto dei tablet. I notebook Android, secondo quanto dichiarato da Dadi Perlmutter, saranno dotati di processori Atom di Intel e avranno un costo simile a molti tablet di fascia media, sopratutto grazie al fatto che i produttori non dovranno sobbarcarsi il costo di licenza del sistema operativo. C’è ancora da vedere, però, quali saranno le possibilità di utilizzo di un sistema operativo come Android su un prodotto più tradizionale, diverso da quelli in cui oggi viene solitamente impiegato, ovvero smartphone e tablet.

L’annuncio di Intel non stupisce più di tanto, sopratutto per due motivi ben precisi: innanzitutto, secondo gli analisti, Android sarà il sistema operativo dominante entro e per i prossimi anni, dunque è lecito attendersi un maggiore interesse da parte dei produttore; inoltre, il CEO di Intel Paul Otellini aveva già annunciato, di recente, di voler abbracciare un mercato del genere, seppur non soffermandosi più di tanto sui dettagli della sua affermazione. La conferma delle sue parole appena giunta dalle dichiarazioni di Dadi Perlmutter non lascia dunque spazio alle incertezze e ben presto i notebook Android arriveranno davvero sul mercato ad un prezzo molto competitivo e se l’uscita è prevista entro la fine del 2013, le prime novità inizieranno ad arrivare già dai i prossimi mesi.

Insieme all’annuncio dell’arrivo di notebook Android, il dirigente di Intel ha anche confermato l’arrivo di futuri notebook basati su Windows 8 ad un prezzo più competitivo rispetto a quello dei prodotti attualmente disponibili in commercio. Il dirigente ammette, però, che il costo degli stessi dipenderà in gran parte anche da Microsoft. Queste le sue parole…

possediamo una buona tecnologia (facendo riferimento, molto probabilmente al chip Atom Bay Trail) che permetterà un prezzo molto conveniente. Il prezzo dei portatili Windows 8 dipenderà molto dalla politica dei prezzi di Microsoft. Potrebbe quindi essere un prezzo leggermente più alto

Autore

Nessun commento

Lascia un commento