Google TV: nuove indiscrezioni legate al prossimo Google I/O 2013

Ancora una volta, si torna lietamente a parlare della tecnologia mobile senza compromessi, viste le recenti news trapelate sul web che hanno come protagonista il mitico colosso di Mountain View Google, meglio conosciuto forse come il leader mondiale della tecnologia mobile e non, visto che, secondo le news filtrate, sembra proprio che l’approdo dei nuovi servizi di Big G verso le “normali” TV risulta essere un passetto più vicino.

Come anticipatovi già dal titolo e dalla breve introduzione, infatti, sembra proprio che il colosso di Mountain View Google abbiamo in mente diverse sorprendenti rivoluzioni, pronte a diventare realtà in occasione del prossimo evento più atteso dai fans della tecnologia senza compromessi, il mitico Google I/O 2013.

Google-TV

Presto, infatti, il sogno Hi Tech denominato Google TV potrebbe benissimo diventare realtà, anche grazie ai diversi interessamenti provenienti da altrettanti diversi colossi dell’attuale scenario Hi Tech come Asus o Samsung, entrambi pronti a realizzare dei nuovi concentrati di tecnologia pronti ad interagire con i prestigiosi servizi nati dai laboratori più invidiati al mondo, quelli del leader mondiale dell’informatica Google, gli stessi da cui hanno preso forma e vita le seguenti strabilianti chicche:

  • Google Chrome: il browser più veloce al mondo,
  • Android: il sistema operativo mobile più performante al mondo,
  • Google Play: i servizi dedicati agli acquisti, 
  • Google Plus: un vero e proprio social network,
  • Google Drive: servizi di Cloud Storage gratuiti che prendono vita dai suoi server, 
  • Nexus: l’elite Android più invidiata al mondo.

Anche voi, dopo la presentazione del Samsung Galaxy S4, non avete occhio se non per il prossimo evento targato Google? Che vi aspettate da questa nuova fiera Hi Tech? Una nuova release Android? Un nuovo strabiliante tablet pronto a giovare della stupefacente ed invidiata “Pure Google Experience”? Non ci resta che attendere, visto che i tempi sono ancora molto lunghi.

Post precedente

SOS Batteria: caricabatteria d’emergenza Veho ultra portatile

Next Post

Google Now: presto disponibile anche per piattaforma iOS

Articoli correlati