Wine: presto tutte le app desktop gireranno nel nostro amato robottino verde!

Più e più volte sono stato lieto di regalare, a tutti gli amanti della tecnologia mobile senza compromessi, una mitica notizia appena dopo aver aperto gli occhi. Beh, quella di oggi, con grosse probabilità, supera di gran lunga le precedenti, visto che ormai mancano solo gli ultimi ritocchi e saremo pronti ad abbandonare completamente l’OS firmato Microsoft per lasciarci deliziare completamente dalle features offerte e messe a disposizione per il nostro amato robottino verde.

Ancora una volta il nostro amato Android, il miglior sistema operativo mobile attualmente presente sulla faccia della Terra nonché la piattaforma mobile più acclamata in assoluto, torna a stupirci, pronto a regalarci un’ esperienza mobile mista a quella offerta dagli attuali personal computer animati dall’alternativa OS nata dall’imponente azienda denominata nientepopodimeno che Microsoft.

Come ogni fans dell’ Open Source, e dunque dell’ambiente Linux, ben sa, in tale alternativa OS aveva già preso vita un mitico software per poter aprire applicativi Microsoft in una piattaforma completamente diversa. Tale progetto, conosciuto già da tempo in tutto il mondo, prende il nome di Wine.

wine

Beh, a quanto pare, secondo le ultime informazioni filtrate sul web, presto tale progetto potrebbe prendere vita persino nei nostri terminali Android, pronti a deliziarci con un’esperienza mobile tutta nuova, degna dei migliori personal computer attualmente presenti sul mercato, ma pur sempre “mobile” e “tascabili”.

Appena poche ore fa’, a A Bruxelles, in occasione del FOSDEM, (Free and Open Source Developers’ European Meeting), tale progetto ha preso vita, in maniera pressoché ufficiale, per la prima volta in assoluto. Lo sviluppatore del software, infatti, è stato lieto di mostrare al pubblico il primo test della early release di Wine sul proprio Mac, creando una macchina virtuale Android.

A quanto detto, il test sembra essere andato a buon fine ma per una migliore ottimizzazione bisognerebbe sperare che Intel diffonda l’architettura x86 anche sui nostri gioiellini tascabili, così da permettere una uniformazione tra le varie alternative, pronte, così, a prendere vita nello stesso concentrato di tecnologia!

Post precedente

Ouya : I pareri degli sviluppatori di giochi!

Next Post

Mega Manager Alpha, il primo client di Mega per Android!

Articoli correlati